Esercito Italiano: 163 Anni di Eccellenza al Servizio della Nazione

LEGGI ANCHE

Roma ha ospitato la commemorazione del 163° anniversario dell’Esercito Italiano, sottolineando il suo ruolo fondamentale nella difesa nazionale e la sua costante evoluzione attraverso l’adozione di tecnologie all’avanguardia e un addestramento di eccellenza.

L’Esercito Italiano: 163 Anni al Servizio della Nazione

Roma, 3 maggio 2024 – Oggi si è tenuta a Roma una solenne cerimonia per celebrare il 163° anniversario della fondazione dell’Esercito Italiano, evidenziando le sue competenze acquisite attraverso l’addestramento avanzato e l’utilizzo delle più moderne tecnologie.

L’evento, ospitato presso l’Ippodromo Militare “Gen. C.A. Pietro Giannattasio” di Tor di Quinto, ha visto la partecipazione del Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, del Ministro della Difesa, On. Guido Crosetto, del Sottosegretario di Stato alla Difesa, Sen. Isabella Rauti, del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Carmine Masiello, e di altre eminenti personalità civili, militari e religiose.

Precedendo la cerimonia principale, una messa commemorativa per tutti i caduti è stata officiata ieri presso la chiesa di Santa Caterina da Siena a Magnanapoli. Questa mattina, una corona d’alloro è stata deposta al Sacrario dei Caduti, nel cortile d’onore di Palazzo Esercito.

In rappresentanza delle diverse componenti dell’Esercito, una Brigata di formazione è stata schierata all’Ippodromo di Tor di Quinto, con compagnie in uniforme storica simboleggianti i valori fondamentali dell’Istituzione e reparti impegnati nell’addestramento quotidiano per le loro missioni istituzionali. La cerimonia è stata accompagnata dalle note della Banda dell’Esercito.

Il Ministro della Difesa ha sottolineato l’importanza del servizio dell’Esercito, evidenziando il ruolo cruciale dei militari nel rappresentare e difendere lo Stato e le sue istituzioni democratiche, sia sul territorio nazionale che all’estero.

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito ha ribadito la necessità di un’adeguata preparazione dell’Esercito per far fronte a una vasta gamma di minacce, dalle situazioni convenzionali alle nuove sfide come lo spazio e il cyber. Ha inoltre enfatizzato il valore della risorsa umana e dei suoi valori, fondamentali per l’adempimento del dovere militare.

Durante la cerimonia, sono state conferite onorificenze al personale dell’Esercito per atti di valore, evidenziando il loro impegno e sacrificio durante operazioni in Italia e all’estero.

Le celebrazioni hanno incluso una dimostrazione delle capacità dell’Esercito, tra cui il lancio del tricolore da parte dei paracadutisti e una rappresentazione di varie componenti dell’Esercito ad alta specializzazione. Gli eventi si sono conclusi con la tradizionale carica a cavallo dei “Lancieri di Montebello”.

Inoltre, in occasione del 2 e 3 maggio, è stato allestito il “Villaggio Esercito” presso l’Ippodromo di Tor di Quinto, dove i cittadini hanno avuto l’opportunità di avvicinarsi al mondo militare e partecipare a diverse attività interattive.

Tutti questi eventi hanno contribuito a celebrare il lungo e prezioso servizio reso dall’Esercito Italiano alla nazione, evidenziando il suo impegno per la sicurezza e la difesa del Paese.


Carne alla Pizzaiola alla Napoletana

La Carne alla Pizzaiola alla Napoletana è un piatto tipico della cucina partenopea. Si tratta di un gustoso secondo piatto a base di carne brasata, cucinata con pomodori, aglio, origano e basilico.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare