Brindisi-Juve Stabia, la presentazione del match

LEGGI ANCHE

Visite : 0

Brindisi-Juve Stabia, la presentazione del match: una settimana in cui si è parlato più della mancata agibilità dello stadio Fanuzzi che ha portato al rinvio della gara a martedì 10 ottobre alle 18:30 con relative polemiche e la Juve Stabia che non aveva dato il suo consenso allo spostamento della gara.

Per la cronaca, Juve Stabia penalizzata due volte in quanto slitterà anche la gara col Catania a domenica alle 14 con gli etnei che avranno due giorni in più per preparare il match del Menti.

Alla fine solo nella serata di oggi è arrivato l’ok definitivo allo svolgimento del match: si giocherà ma con la capienza del “Fanuzzi” ridotta a circa 4.500 spettatori.

I temi di Brindisi-Juve Stabia: la presentazione del match.

Gran parte del capolavoro Brindisi si deve al suo condottiero, Ciro Danucci, ex Juve Stabia che fu tra i protagonisti, insieme a Tarantino vice di Pagliuca, della finale del “Flaminio” contro l’Atletico Roma che il 19 giugno 2011 sancì il ritorno delle Vespe in Serie B.

Dopo un quarto posto col Fasano, la promozione col Brindisi in Serie C lo scorso anno, recuperando 6 punti alla Cavese nelle ultime 3 gare di campionato e battendola poi nello spareggio.

Danucci in questo avvio di campionato ha alternato il 4-3-3 al 4-2-3-1 ed è molto probabile che anche contro la Juve Stabia non si discosterà da questo atteggiamento tattico. Nella gara con le Vespe si potrebbe vedere Simone Ganz in attacco dal primo minuto e anche lo stesso Galano. I due sono stati i pezzi pregiati del mercato del Brindisi.

Se il Brindisi è in serie positiva avendo vinto sia l’ultima gara di campionato a Latina per 1-3 che anche quella in Coppa Italia a Francavilla, anche la Juve Stabia vuole continuare nella striscia positiva che la portata ad essere la difesa meno battuta tra tutte le serie professionistiche: un solo gol subito in 7 gare e 485 minuti per Thiam senza prendere gol (5 clean-sheet nelle prime 6 gare, record assoluto nella storia della Juve Stabia degli ultimi 20 anni.

Per la trasferta di Brindisi, Pagliuca dovrebbe recuperare sia Mignanelli che Bentivegna mentre per Piovanello si valuterà se forzarne l’impiego. Qualche problemino anche per Gerbo anch’egli in dubbio.

Il direttore di gara di Brindisi-Juve Stabia.

L’arbitro della sfida sarà il sig. Ermes Fabrizio Cavaliere della sezione di Paola al suo quinto anno in Lega Pro. 53 gare dirette in Serie C con questo score: 24 vittorie interne, 18 pareggi e 11 vittorie esterne. 5 rigori assegnati e 14 espulsioni decretate.

Gli assistenti: 1° sig. Fabio Catani della sezione di Fermo; 2° sig. Franck Loic Nana Tchato della sezione di Aprilia; 4° uomo sig. Giorgio Bozzetto di Bergamo.

Le probabili formazioni di Brindisi-Juve Stabia.

BRINDISI (4-2-3-1): Saio; Valenti, Cappelletti, Bizzotto, Nicolao; Costa, Ceesay; Albertini, Malaccari, Bunino; Ganz.

Allenatore: sig. Ciro Danucci.

JUVE STABIA (4-3-3): Thiam; Baldi, Bachini, Bellich, Mignanelli; Buglio, Leone, Erradi; Bentivegna, Candellone, Piscopo. 

Allenatore: sig. Guido Pagliuca.

 


Juve Stabia TV


F1, FP2 GP Monaco: Leclerc detta il passo, ma ottimo Hamilton

La premessa va fatta ed è sempre la stessa: è solo venerdì, siamo solo nelle prove libere, ma dalle FP2 del GP di Monaco...
Pubblicita

Ti potrebbe interessare