Quantcast

Banner Gori
Ferrari Leclerc F1
Motori

Ferrari, l’urlo di Leclerc che vale più di mille parole

La gara di Sochi lascia qualche speranza. Gli aggiornamenti, almeno per Leclerc, in casa Ferrari hanno funzionato. Ora la prova del 9 in Germania

 

Ferrari, l’urlo di Leclerc che vale più di mille parole

A volte non si trovano  parole per descrivere cosa si sta vivendo. Non le ha trovate neanche Charles Leclerc sabato, quando è stato escluso dal Q3. Un urlo di rabbia da parte del Ferrarista perché per una volta il feeling con la vettura sembrava esserci. Ma dopotutto, la gara ha ridato quel sorriso che tanto aspettavamo di vedere sul monegasco che saluta Sochi con un’ottima sesta posizione. Ottima? Sì. È vero, quando parliamo di Ferrari non si può essere soddisfatti di portare a casa otto punti, ma in una situazione del genere bisogna esserlo. È iniziato forse già dalla Russia un nuovo capitolo che ci porterà  alla stagione 2021,sperando, in una risalita del team di Maranello. Difficile… ma non impossibile.

 

Merito degli aggiornamenti?

Sarà un caso, o forse no, ma dopo Belgio, Monza e Mugello da dimenticare, un piccolo segnale della Rossa lo si è notato in Russia. Ma più che soffermarci sulle caratteristiche della pista, sarebbe meglio analizzare e capire quanto possano aver aiutato gli aggiornamenti che sono stati portati sulla SF1000 che hanno permesso a Leclerc di chiudere davanti a una Renault (la miglior vettura del weekend subito dopo la Mercedes e la Red Bull di Verstappen). Ora però bisogna continuare a lavorare  e superare la prova del 9: tra due settimane in Germania sulla pista di  Nürburgring, in cui altri aggiornamenti son sempre ben accetti.

 

Leclerc:”Fatto un passo avanti ma piedi per terra”

Conferme arrivano anche dallo stesso pilota Ferrari, Charles Leclerc che ha parlato così al termine del GP di Russia:

“Gara solida, fatto passo in avanti. Piedi per terra, ma gara positiva. Abbiamo fatto un passo in avanti. “ Aggiornamenti? “La strada sembra giusta, è stato un piccolo aggiornamento e non siamo andati bene grazie a questo. Avremo un upgrade maggiore in Germania, vedremo come andrà lì”.

 

E Vettel…?

Ma per ogni Pro c’è sempre un Contro: la gara di Sebastian Vettel. Duole dirlo ma team e pilota hanno intrapreso già da un po’ strade diverse. Il quattro volte campione del mondo andrà in Aston Martin, mentre la Rossa ha scelto di puntare su Carlos Sainz. Per il tedesco sembra essere una stagione maledetta: tra problemi di affidabilità(vedi Monza) o di sfortuna(vedi contatto con Sainz al Mugello), c’è da dire però che il weekend a Sochi è stato compromesso da un suo errore in qualifica. Per non parlare della gara e delle grosse difficoltà riscontrate da parte sua nel provare, senza riuscirci e a parità di motore, a superare l’Alfa Romeo di Giovinazzi. Fa male però salutare il tedesco ,autore di tante vittorie con la Ferrari ,con questa stagione disastrosa  che sia il team di Maranello che lo stesso Vettel non vedono l’ora di consegnare agli archivi.

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Marco Palomba

Marco Palomba

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più