Quantcast

Banner Gori
Pole Hamilton. Nella foto Vettel
Motori SPORT

F1 Monza: le parole di Vettel, Leclerc e Binotto

La gara di Monza è stata perfetta sotto tutti i punti di vista per Charles Leclerc. Stessa cosa però non si può dire per Vettel che ha fatto percepire a tutti la sua amarezza durante la conferenza stampa post-gara

 

Quella di Monza è stata sicuramente una gara indimenticabile per tutti in casa Ferrari. La vittoria di Leclerc ha ridato vita a una stagione che fino alla pausa estiva era stata  molto opaca.  Ricominciare con due vittorie su due, tra cui una proprio nel Gran Premio di casa, era quello che si auguravano tutti . Anche se, dall’altro lato del box di Leclerc, il suo compagno di squadra non può di certo sparare i fuochi d’artificio. Parliamo di Sebastian Vettel: a Spa, il tedesco si era “sacrificato” per permettere al monegasco di portare a casa la sua prima vittoria in stagione. A Monza invece, ci si aspettava molto di più e infatti lui stesso  è rimasto molto deluso dalla sua prestazione. A tal proposito, al termine del Gran Premio d’Italia, in conferenza stampa sono intervenuti i protagonisti della scuderia di Maranello, dai due piloti al team principal Mattia Binotto. Ecco le loro dichiarazioni:

Binotto: “Plan B per Charles? Significava allungare il primo stint. La ragione per cui abbiamo scelto le Hard è perché abbiamo valutato che l’usura non fosse critica. Andare con le Medium dopo il primo stop sarebbe stato critico invece. Per Singapore stiamo lavorando a Maranello su un pacchetto ad alto carico. Quando a Charles ho detto oggi sei perdonato mi riferivo a quello che era successo negli ultimi giorni sul quale ne abbiamo parlato tra di noi. Per le prossime corse ci saranno gare dove saremo competitivi e altre dove no ma è difficile dirlo ora. Per noi è importante sviluppare la macchina è dare ai nostri piloti le migliori opportunità. Oggi la vittoria non è arrivata solo grazie alla power unit ma anche grazie al nostro pacchetto a bassa downforce. Non dobbiamo pensare a quello che è accaduto in qualifica ieri, ma guardare avanti“.

 

Sebastian Vettel : “Alle prime due curve non ho avuto un gran momento e ho spinto per recuperare finché non ho sbagliato. Quando mi sono girato sull’erba e ho cercato di rientrare la visibilità non era granché. Oggi la vittoria è un bene per il team. Di certo io non sono contento e la mia corsa è finita con il mio errore. Quando mi sono girato e ho cercato di rientrare pensavo che sarei stato più veloce. Non so nulla di punti di penalità. Guardando avanti non siamo certo i favoriti per il campionato ma ci sono ancora corse dove potremo essere competitivi. La velocità la abbiamo. Dobbiamo sviluppare la macchina per essere competitivi nel resto della stagione“.

 

Charles Leclerc : “In Parabolica eravamo forti. Ovviamente Lewis faceva fatica dietro di me e sui rettilinei eravamo davvero forti. Non ho avuto un inizio facile di stagione e ho fatto un po’ di errori. Certo arrivare in Ferrari al secondo anno di F1 è stato un po’ presto per me. Ma alla fine sono felice di aver avuto la loro fiducia e aver dimostrato di meritarla. Non so ancora come festeggerò questa vittoria. Sicuramente con il team che se lo merita. La bandiera bianca e nera non mi ha influenzato per nulla. Sapevo che ero al limite di quello che era accettabile e sono felice di avere preso la vittoria“.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania