Quantcast
Banner Gori
Vettel a bordo della Ferrari SF 16-H
Motori SPORT

F1 Ferrari, Binotto:”Strategia? La prossima volta saremo più chiari”

In Russia trionfa Lewis Hamilton che porta a casa una vittoria  assurda, per come è arrivata, ma importantissima. Da dimenticare invece la prestazione Ferrari con una gerarchia di gara che il team di Maranello non è stata capace di dettare

 

Nel segno di Lewis Hamilton. Quella di Sochi, è stata sicuramente una delle gare più strane della stagione: si è passati infatti da un momento in cui la Ferrari aveva pieno controllo della situazione ed era vicina addirittura alla doppietta con Vettel e Leclerc, per poi arrivare al trionfo delle Mercedes di Hamilton e Bottas. Grande rumore però in casa Ferrari: il team di Maranello ha voluto nettamente favorire Leclerc nel Gp di Russia, permettendo infatti al monegasco di mettersi davanti a Vettel durante il pit stop del tedesco.  Da quel momento però, scompiglio totale. La ciliegina sulla torta, in senso negativo chiaramente, è stato il ritiro di Sebastian Vettel per un problema alla sua vettura che si è spenta all’improvviso. Ci ritroviamo a commentare purtroppo  una gara in cui il team non è stato chiaro e non ha dettato una vera e propria gerarchia che, francamente, non c’è mai stata ma forse ieri sarebbe potuta servire. A tal proposito, ecco le parole del team principal della Ferrari Mattia Binotto che ha parlato al termine del Gran Premio: “Avevamo chiesto a Charles di concedere la scia a Seb perché era il modo migliore essere davanti al 1° giro, ma non è Charles che gli ha concesso la scia, è Seb che se l’è presa; forse avremmo dovuto essere più chiari con loro prima della gara, da questo impareremo per il futuro. Non abbiamo cambiato subito le posizioni fra loro perché poi con un set così veloce non sarebbe stata forse la cosa ideale, ma c’erano altre occasioni dopo per cambiare. La scelta era tra mantenere il 2° posto e accontentarsi o provarci. Abbiamo fatto una scommessa ed è andata così. Dopo oggi siamo ancora più agguerriti. Non basta il 3° posto, non possiamo accontentarci soprattutto quando è frutto di nostri errori come l’affidabilità” .

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Marco Palomba

Marco Palomba

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più