Sorrento corsaro a La Maddalena, Cacace assicura la vetta

Basta una sola rete ai costieri per sbancare lo Zichina”, dove l’Ilvamaddalena non perdeva dallo scorso febbraio.

La prima trasferta sarda della stagione del Sorrento coincide con la quarta vittoria di fila del team rossonero, alla sesta giornata nel girone G. I costieri si sono imposti di misura sui padroni di casa dell’Ilvamaddalena grazie ad un gol di capitan Cacace nel secondo tempo.

Lo 0 a 1, risultato non particolarmente entusiasmante, nasconde in verità molti spunti ed emozioni. Il lungo viaggio fino a La Maddalena, sostenuto anche da un gruppo di ragazzi fedelissimi della curva. E poi l’esultanza collettiva di squadra, panchina e tifosi dopo la rete che ha deciso il match, con un Maiuri scatenato a correre insieme ai suoi ragazzi verso il settore ospiti.

Immagini che trasmettono sensazioni che forse Sorrento sta ritrovando dopo tanti anni, con un gruppo compatto che ha dimostrato ancora una volta di saper essere cinico e spietato in campo. E che per un’altra settimana potrà godere del primo posto in classifica, stavolta solitario, aspettando il Pomezia.

Sorrento-Tivoli 2 a 1: terza vittoria consecutiva e primato rossonero

ILVAMADDALENA vs SORRENTO: la cronaca

1° TEMPO

Sfida intensa e difficile per il Sorrento, che vola dall’altra parte del Tirreno per incontrare l’Ilvamaddalena, neopromossa e ancora imbattuta in campionato. Mister Maiuri mantiene inalterata la formazione titolare ad eccezione di Cappiello, che fa così il proprio esordio in maglia rossonera.

Il primo tempo è divertente e ricco di palle gol. Gli isolani fanno subito capire di voler giocare senza timori al cospetto dei campani. Primo squillo di Ansini al 12’ dalla distanza, Del Sorbo blocca con facilità. Al 25’ i rossoneri beccano il primo, e non ultimo, legno del match: La Monica trova Carotenuto in area a tu per tu con Mejri, il centrocampista costiero colpisce la traversa. Tre minuti dopo Cacace becca clamorosamente il palo di testa su corner battuto da Herrera, La Monica non riesce poi a ribadire a rete mandando fuori da pochi passi.

I maddalenini non stanno a guardare, e al 33’ anche i ragazzi di Gardini prendono un legno. Ferlicca anticipa Gaetani a centrocampo, Altolaguirre avanza e serve Cacheiro che lascia partire il destro che si stampa sulla traversa. Al 40’ c’è un altro tentativo dell’italo-argentino che si spegne lato al palo. La prima frazione si chiude però con la sfiammata del Sorrento, vicino al vantaggio prima col colpo di testa di Serrano e infine con il tiro dalla distanza di Carotenuto.

Carotenuto in azione contro l'Ilvamaddalena
Carotenuto in azione contro l’Ilvamaddalena (ph: Alessandro Cossu)

2° TEMPO

La ripresa si apre con il gol che deciderà le sorti della sfida. Gli ospiti sorridono al 52’, quando Herrera pennella in area su calcio da fermo l’assist per l’incornata vincente in tuffo di Cacace. Esultanza incontenibile per il capitano, che battendosi il petto trascina i compagni verso il settore occupato dai tifosi sorrentini.

I sardi tentano di rispondere subito con il tiro potente di Altolaguirre al 55’, annullato dalla bella parata di Del Sorbo. La squadra ospite è però attenta, sposta la partita sul piano della gestione del risultato e non corre alcun pericolo. Potrebbe anzi mettere in ghiaccio il risultato al 78’ grazie ad un rapido contropiede di Petito che supera la difesa avversaria e serve l’accorrente Scala, su cui c’è il grande intervento in uscita di Mejri.

L’Ilvamaddalena si fa ancora meno temibile poi al 79’ a causa dell’espulsione di Roszak, che riceve un ammonizione a causa di un fallo e poi un secondo giallo per l’applauso rivolto al direttore di gara. L’ingenuità del classe 2004 lascia gli isolani in dieci e condanna definitivamente i suoi alla prima sconfitta stagionale. Il Sorrento resiste e dopo il triplice fischio può festeggiare l’ennesima solida prestazione di squadra e la vetta della classifica.

TABELLINO

ILVAMADDALENA vs SORRENTO 0-1 (52’ Cacace)

ILVAMADDALENA (4-3-3): Mejri; Roszak, Contucci, Di Pietro, Ferlicca (87’ Gentile); Escobar, Mastromarino (58’ Aiana), Ansini (70’ Gentile); Cacheiro, Altolaguirre (73’ Cifarelli), Lobrano. A disposizione: Sordini, Seddaiu, Lena, Pisano, Isaia. Allenatore: Gardini.

SORRENTO (4-3-3): Del Sorbo; Todisco G., Cacace, Fusco, Todisco F.; La Monica, Herrera (87’ Selvaggio), Carotenuto; Scala (89’ Bisceglia), Gaetani (76’ Petito), Cappiello (22’ Serrano). A disposizione: Castellano, Mercuri, D’Ottavi, Potenza, Gargiulo. Allenatore: Maiuri.

Arbitro: Vincenzo Hamza Riahi di Lovere (BG)

Assistenti: Roberto Lobene di San Benedetto del Tronto e Paolo Romeo di Reggio Calabria

Ammoniti: Cacace (S)

Espulsi: Roszak (I) per doppia ammonizione

Recupero: 1’pt, 5’st

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

ACCADDE OGGI 08 Dicembre: Santi, ricorrenze e cenni storici di oggi

ACCADDE OGGI 08 Dicembre è l’almanacco del giorno per aiutarvi a ricordare i santi del giorno, informazioni, fatti, eventi e compleanni da ricordare.