Sorrento al palo, pareggio ad occhiali contro il Real Monterotondo

Gara complicata allo stadio Italia. I laziali sono ostici, Herrera sbaglia un rigore al novantesimo. L’esordio nell’anno nuovo vale un solo punto per i rossoneri.

Primo 0 a 0 della stagione per il Sorrento, che apre l’anno nuovo e il girone di ritorno con un pareggio a reti inviolate contro il Real Monterotondo Scalo. È proprio il caso di dirlo, i costieri sono rimasti “al palo”. Quel legno, che al 90’ ha impedito ad Herrera di sbloccare dagli undici metri un match difficile, facendo perdere momentaneamente la vetta agli uomini di Maiuri.

I laziali, squadra concreta e combattiva, hanno fatto la loro buona figura allo stadio Italia, riuscendo a strappare un punto alla capolista in casa propria. I rossoneri, soggetti ad una lunga sosta durante le vacanze natalizie, complice il rinvio dell’ultima partita contro l’Angri, hanno mostrato non poche difficoltà nel colpire l’avversario, giocando una partita tesa, ma senza pericoli sul fronte difensivo.

SORRENTO-REAL MONTEROTONDO SCALO: la cronaca

1° TEMPO

Nonostante i nuovi acquisti del mercato invernale, il Sorrento si schiera in campo con la propria classica formazione tipo. L’obiettivo è vendicare la sconfitta per 3 a 2 subita dal Real Monterotondo Scalo all’andata. Eppure già nel primo tempo il copione che si va dipanando non lascia presagire grandi emozioni.

Il primo squillo del match è rossonero. Cacace pesca Gaetani con un preciso lancio lungo a scavalcare il centrocampo, l’esterno d’attacco rientra sul mancino e calcia, la sfera viene bloccata a terra da Benvenuti. Sul fronte opposto è Baldassi ad impensierire Del Sorbo con un tiro dal limite potente ma centrale, al termine di una bella azione a crearsi lo spazio.

Forse l’occasione più cristallina della prima frazione è quella che capita sui piedi di Carotenuto, che dopo l’uno due con Petito allarga troppo il destro, spedendo alto il pallone da ottima posizione. Faccenna risponde ai padroni di casa con un tiro telefonato, stoppato dalle mani del portiere costiero. I ritmi si alzano, ma il gol latita. Si va a riposo sullo 0 a 0.

2° TEMPO

Il gioco si fa via via più compassato nel secondo tempo. Nessuna delle squadre sembra capace di sbloccare il risultato, manca la giusta cattiveria sottoporta. I rossoneri hanno vita facile nelle retrovie, affidandosi invece ai guizzi di Petito in chiave offensiva. Con un tiro a spiovente da fuori area l’attaccante manda la sfera a pochi centimetri dalla traversa. Benvenuti deve poi intervenire in volo sulla punizione di Herrera, battuta dall’out di sinistra direttamente in porta.

I padroni di casa hanno sicuramente una marcia in più, ma nemmeno gli ingressi di Simonetti e Badje cambiano le cose. Un calcio di rigore viene però assegnato al Sorrento praticamente allo scadere, come manna dal cielo. Ma questa partita non s’ha da vincere. Herrera si presenta dagli undici metri e calcia col destro, mandando la palla sul palo interno alla sinistra di Benvenuti. Termina così a reti inviolate la più classica delle sfide no per i costieri, chiamati ora a riprendersi la testa del girone G nelle prossime settimane.

TABELLINO

SORRENTO vs REAL MONTEROTONDO SCALO 0-0   

SORRENTO (4-3-3): Del Sorbo; Todisco G., Cacace, Fusco, Todisco F.; La Monica, Herrera, Carotenuto (85’ Bisceglia); Gaetani (67’ Badje), Petito (85’ D’Ottavi), Scala (56’ Simonetti). A disposizione: Castellano, Tufano, Selvaggio, Maresca, Gargiulo. Allenatore: Maiuri

REAL MONTEROTONDO SCALO (3-4-3): Benvenuti; Albanesi, Gianni, Santi; Macrì (45’ st Pasqui), Mattei (22’ st Palladino), Meledandri, Faccenna; Tilli (37’ st Trubiani), Fontana, Baldassi (40’ st Sansotta). A disposizione: Catarinelli, Nardoni, Putti, Carosi, Cannas. Allenatore: Paris

Arbitro: Sergio Palmieri di Conegliano Veneto

Assistenti: Giovanni Boato di Padova e Simone Della Mea di Udine

Ammoniti: Todisco G. (S) – Mattei, Macrì (RMS)

Recuperi: 2’ pt, 5’ st

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Aggiornamento terremoto in Turchia e Siria: oltre 8.300 morti

Il terremoto in Turchia e Siria ha causato molte vittime. Secondo le fonti, il bilancio delle vittime è già più di 8.300 ed è stata devastata un'area di 450 chilometri. Tra le vittime c'è anche una studentessa turca della Sapienza.