30.3 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

mercoledì, Agosto 10, 2022

Voyager 2 , il destino interstellare della sonda che sfiorò Urano e Nettuno

Da leggere

Redazionehttps://vivicentro.it
Siamo la redazione. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!
Voyager 2

Trent’anni fa la sonda Nasa Voyager 2 sorvolò da vicino il settimo pianeta. E oggi è ancora in viaggio

FINO al 20 agosto 1977 era sulla Terra, a Cape Canaveral. Meno di un decennio dopo, il 24 gennaio 1986, oltre trent’anni fa, sorvolava Urano, regalandoci le prime foto del pianeta azzurro. E oggi, anche se è arrivata alla soglia degli anta, la sonda Voyager 2 è tutt’altro che appagata. Superati i confini del Sistema solare, continua a viaggiare imperturbata verso lo spazio interstellare, portando con sé il glorioso Voyager Golden Record, una placca di metallo su cui sono incise le principali informazioni relative alla specie umana e alla vita sulla Terra. Una sorta di “capsula” del tempo destinata a eventuali intelligenze extraterrestri che dovessero incrociarne la rotta.

Come la sua gemella Voyager 1, anche Voyager 2 è stata lanciata con l’obiettivo di esplorare il cosiddetto Sistema solare esterno (Giove, Saturno, Urano, Nettuno, Plutone e relativi satelliti). E ha compiuto egregiamente il suo lavoro: a due anni dal decollo, nel luglio 1979, ha visitato Giove, fotografando il gigante gassoso e integrando le immagini e le informazioni provenienti da Voyager 1. Dopo altri due anni ha sfiorato anche Saturno, il narciso del Sistema solare, regalandoci immagini mozzafiato dell’anello roccioso che lo adorna. Nel gennaio del 1986, finalmente, Voyager 2 ha centrato l’obiettivo principale della missione, il sorvolo di Urano, settimo pianeta del Sistema solare. Si è trattato di un incontro breve ma estremamente significativo: la sonda è transitata a circa 80mila chilometri dal pianeta (tanto per fare un confronto, si pensi che la Terra dista dalla Luna circa 300mila chilometri), scattando fotografie del pianeta e dei suoi satelliti e inviando dati alla Terra per circa cinque ore e mezza consecutive.

larepubblica / Voyager 2 , il destino interstellare della sonda che sfiorò Urano e Nettuno di SANDRO IANNACCONE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy