Tria Giovanni
Tria Giovanni

Sgombro CasaPound, Tria: “Non rientra tra le priorità”

Il Ministro dell’Economia fa pervenire una lettera a Virginia Raggi sulla questione sgombro

Lo sgombro del palazzo di via Napoleone III occupato da CasaPound “non rientra tra le priorità sul fronte sgombri”. A dirlo è il ministro dell’Economia Giovanni Tria in una lettera fatta pervenire dal Mef alla sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Queste parole giungono dopo la mozione approvata in Assemblea capitolina col voto favorevole del Movimento 5 Stelle.

Il palazzo occupato dai membri di CasaPound non rientra tra le priorità perchè non presenta rischi di crollo, nè problemi sotto il profilo igienico.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha “svolto l’istruttoria e tutti gli adempimenti necessari a rientrare in possesso dell’immobile sito in Via Napoleone III, occupato da CasaPound”. Dunque, l’Agenzia del demanio e il Mef precisano che “l’effettuazione dello sgombero dovrà essere valutato dal Prefetto di Roma, che non lo ritiene prioritario in forza dei criteri stabiliti ad hoc”.

Ascolta la WebRadio