GP Miami, ennesimo dominio Red Bull: vince Verstappen

Nel GP di Miami è ancora uno-due. A vincere è la Red Bull di Max...

LEGGI ANCHE

Nel GP di Miami è ancora uno-due. A vincere è la Red Bull di Max Verstappen che chiude davanti a Sergio Perez e Fernando Alonso. Le Ferrari solo quinte e seste

GP Miami, ennesimo dominio Red Bull: vince Verstappen

Ancora loro. È tremendamente brutto dover parlare di un ennesimo dominio. Max Verstappen vince, a seguito di una grande rimonta, il GP di Miami chiudendo davanti al compagno di squadra Sergio Perez e all’Aston Martin di Fernando Alonso. Un’altra doppietta Red Bull, con Verstappen che è sempre più leader della classifica mondiale.

Ferrari, davvero male

Da dimenticare, davvero da cancellare, la gara della Ferrari. La prestazione della SF-23 in gara è ancora inspiegabile. Leclerc, dopo l’errore di ieri, soffre terribilmente e conclude in settima posizione, la stessa che aveva conquistato ieri in qualifica. Carlos Sainz invece si perde per la strada: lo spagnolo è stato in lotta con Alonso per la terza posizione ma, un errore commesso nell’ingresso della pit line, gli costa cinque secondi di penalità. Nella seconda parte di gara, dopo aver montato le gomme Hard, Sainz ha perso completamente il feeling con la vettura e non è andato oltre la quinta posizione. Un risultato che non può assolutamente rendere felice la Ferrari. A Maranello c’è ancora tanto da lavorare.

FONTE FOTO: Scuderia Ferrari Twitter

Mercedes, in gara sei rinata

In gara, come disse anche Fernando Alonso in un’intervista, Mercedes si conferma avere una buona vettura. Quella che dovrebbe esser stata l’ultima gara della W14, vede le due frecce nere in zona punti. Russell fa un garone e, dopo la fortuna avuta ieri in gara, chiude al quarto posto in classifica. Buonissima anche la rimonta di Hamilton che fatica nella parte iniziale, ma riesce a rialzarsi nella seconda parte salendo fino alla sesta posizione. In zona punti c’è anche un’ottima Alpine con l’ottava posizione di Gasly e la nona di Ocon. Chiude la top dieci Kevin Mangussen che centra punti molto importanti per il suo team.

I delusi del GP di Miami

La delusione del weekend invece si chiama ancora McLaren. Il team di Woking chiude in sedicesima posizione con Norris e in penultima con Oscar Piastri. La scelta di partire con le soft (l’unico team a farlo), non ha dato i suoi frutti. Fuori dalla top ten anche le due Alfa Romeo con Bottas tredicesimo e Zhou sedicesimo. Ultimo posto della griglia per Logan Sargeant.

Testa a Imola

Con questa classifica, si conclude il GP di Miami! La Formula 1 si ferma per una settimana e tornerà in pista nel weekend dal 19-21 maggio a Imola.

Casertana, Cangelosi: la Juve Stabia merita ma noi penalizzati

Vincenzo Cangelosi, allenatore della Casertana, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza al termine del match con la Juve Stabia
Pubblicita

Ti potrebbe interessare