Cesare Fiorio: “Sainz? Un grandissimo pilota. Io l’avrei tenuto”

Le parole in esclusiva di Cesare Fiorio all'interno dell'intervista concessa in esclusiva ai nostri microfoni

LEGGI ANCHE

L’ex direttore sportivo della Ferrari Cesare Fiorio ha rilasciato un’intervista esclusiva su ViViCentro.it, ai microfoni di Marco Palomba e Carlo Ametrano, analizzando in maniera particolare l’attuale stagione di Formula 1. Ecco le sue dichiarazioni.

Cesare Fiori ecco l’intervista a ViVicentro: “Ferrari deve raggiungere i livelli di Red Bull”

Cesare veniamo dall’Australia e dalla doppietta Ferrari, cosa ne pensi?

“La perdita di Sainz è molto grande. Dovrà fare tutta la stagione sapendo che non sarà riconfermato. È un grande pilota e ha meritato questo successo così come quello di Singapore”.

Che futuro sarà di Sainz? Sapendo che l’unica coppia sicura è quella di Hamilton-Leclerc.

“Hamilton è un pilota che stimo tanto. Porterà senza dubbio riconoscenza di tutte le squadre nelle quali ha militato. Penso che sarà davvero valido come pilota in Ferrari”.

FONTE: Sitorally su Facebook

Il futuro di Sainz, invece?

“Pensavo sarebbe stata una facile preda dell’Audi. Ora le cosa forse sono un po’ cambiate. Parliamo di un ottimo pilota, quindi staremo a vedere”.

Hamilton in Ferrari può vincere il mondiale?

“Se Ferrari riesce a colmare il distacco da Red Bull può vincere e basta, poi vedremo con che pilota”.

Ci sono dubbi sul futuro di Verstappen secondo te?

“Credo che stia bene dov’è. Non vuole andare in una squadra che al momento non è all’altezza come la Mercedes. Ha perso molto tecnici e oggi deve ricostruire una competitività meccanica che sembra assolutamente non avere al momento”.

Cesare quest’anno sono trent’anni dalla scomparsa di Senna e Carlo Ametrano lo ricorderà con il suo tipico trentennale: che ricordo hai?

“Parliamo del miglior pilota che c’era in giro. Avevo cercato di portarlo alla Ferrari ma il presidente, Fusaro, fermò tutto e per questo lasciai la squadra. Ma una cosa era certa: che avremmo preso non solo il miglior pilota, ma anche uno dei migliori uomini mai conosciuti”.

Juve Stabia, le emozioni della cavalcata travolgente delle Vespe

Juve Stabia, riviviamo le emozioni della magnifica cavalcata delle Vespe: un dominio incontrastato lungo 35 giornate fino alla matematica
Pubblicita

Ti potrebbe interessare