Carlo Ametrano: “La nuova Red Bull? Un’astronave”

Il commento del giornalista e scrittore Carlo Ametrano che analizza la nuova RB20 presentata nella serata di giovedì 15 febbraio

LEGGI ANCHE

Cala il sipario anche sulla nuova Red Bull. La scuderia di Milton Keynes ha presentato la nuova RB20 che sarà la grande protagonista per la stagione 2024. A commentarla, come sempre, in esclusiva ai microfoni di ViViCentro, è il giornalista e scrittore Carlo Ametrano. Di seguito le sue parole

Carlo, come ti sembra la nuova RB20?

“Come ho visto mi sembra un aereo. CI sono davvero delle iniziative toccanti nell’aerodinamica. Mi sembra un’astronave. Forse Newey ha fatto miracolo”.

Quali devono essere i loro obiettivi?

“Penso che punteranno sicuramente alla vittoria in quanto campioni. Penso che possano tentare di vincere. Partiranno favoriti, ma la pista dovrà confermare quanto crediamo”.

Venendo alla coppia piloti: Verstappen è insuperabile, mentre Perez ha il contratto in scadenza.

“Perez vuole essere riconfermato, ma per farlo deve farlo molto bene. In un anno credo possa vincere due-tre gare, non potrà fare di più. Verstappen invece parte con i favori del pronostico”.

Chi potrebbe subentrare al suo posto?

“Il cambiamento potrebbe anche starci. Credo che sarà un uomo di Red Bull, magari di Visa: Ricciardo o Tsunoda o anche Lawson che ha fatto benissimo la scorsa annata. È un posto che vogliono tutti, ma Verstappen resta sempre il pilota indiscusso”.

Venendo alla posizione di Horner: rischia davvero secondo te?

“Quest’anno credo che Horner resterà team principal Red Bull. Ovviamente senza di lui la squadra perderebbe tanto, perché lì con lui, Marko e Newey sono un vero e proprio pacchetto”.

Quale vettura ti è piaciuta di più?

“Sono tutte vetture molto belle e colorate. Tutte le dieci scuderie hanno fatto la loro bella figura, ma la pista che già da mercoledì con i testi ci dirà la verità”.

Carlo, per salutarci vuoi ricordarci i tuoi appuntamenti?

“Ormai ci siamo! Manca pochissimo per il Senna Day, il 30 aprile. Tantissimi gli ospiti: da Lorih Caradonna a Mike Wilson, Roda Anchidin, Stefano Pandolfi, Ruggero Melgrati, la McLaren di Senna e anche ospiti importantissimi che verranno dal Brasile. Davvero tantissime sorprese che non vedo l’ora di farmi vedere. Non potete mancare: 30 aprile presso l’Agriturismo Cantine Zuffa di Imola. Vi aspetto in tantissimi. Oltre a ciò, ovviamente, avremo anche l’Orgoglio Motoristico Romano a giugno e il Minardi Day, imperdibile, nel mese di agosto”.

Stefano De Martino: dalla frutta alla fama, la nuova stella Rai

Scopri la sorprendente ascesa di Stefano De Martino, da fruttivendolo a potenziale successore di Amadeus, un talento versatile dello spettacolo
Pubblicita

Ti potrebbe interessare