Meteo Nazionale 20-22 Novembre2022: Martedì arriva il Ciclone POPPEA

Meteo Nazionale 20-22 Novembre2022: Attenzione al vento: raffiche di oltre 100km/h. Martedì arriva il Ciclone POPPEA #meteonazionale #meteo #previsionimeteo #Novembre

Leggi anche:

Meteo Nazionale 20-22 Novembre2022: Martedì arriva il Ciclone POPPEA

Nelle prossime ore alcune regioni del nostro Paese saranno ancora a rischio di temporali e nubifragi

Domenica, maltempo verso Sud con piogge battenti e rischio nubifragi su Sicilia settentrionale, Calabria e Puglia, arriva il Maestrale.

Vediamo, più nel dettaglio, le previsioni dei prossimi giorni

Domenica 20 Novembre:

NORD

La pressione aumenta ulteriormente sulle nostre regioni per cui a parte qualche rara pioggia mattutina in Romagna e molte nubi sul basso Veneto, per il resto avremo un ampio soleggiamento con cielo prevalentemente sereno o al massimo poco nuvoloso.
Venti dai quadranti settentrionali, mari mossi, temperature notturne in sensibile diminuzione con valori vicini allo zero in città, gelate in campagna.

Temperature

Valori massimi attesi tra gli 8 di Bolzano e i 14-15 di Genova, Trieste e Trento

CENTRO e SARDEGNA

Una perturbazione abbandona le nostre regioni provocando una diffusa variabilità al mattino quando non mancherà un cielo spesso molto nuvoloso o coperto e con qualche breve pioggia.
Tenderà a migliorare nel corso del pomeriggio con maggiori schiarite. Venti che soffieranno dai quadranti settentrionali, mari generalmente mossi e temperature in graduale diminuzione.

Temperature

Valori massimi compresi tra i 10-11 di l’Aquila, Campobasso e Perugia e i 15-16-17 di Cagliari, Firenze e Roma

SUD e SICILIA

Un vortice ciclonico interessa le nostre regioni provocando un tempo spesso molto instabile, infatti al mattino ci saranno precipitazioni diffuse soprattutto in Campania, Puglia meridionale e Sicilia, poi nel pomeriggio gran parte delle regioni vedranno piogge e temporali.
Venti che entro sera spireranno di Maestrale, mari molto mossi, temperature in diminuzione.

Temperature

Valori massimi attesi tra gli 11 di Potenza e i 17-18 delle altre città

Lunedì 21 Novembre:

NORD

Al mattino, cielo che risulterà anche sereno su molte regioni; possibili foschie sulla pianura veneta.
Con il passare delle ore, da Ovest avanzerà un insidioso fronte perturbato che porterà le prime piogge su Val d’Aosta, Piemonte e Liguria.
Proprio sulla Liguria, già entro le ore serali, sono attesi fenomeni molto intensi, con rischio nubifragi sulla provincia di La Spezia.
Neve sulle Alpi.

Temperature

Valori massimi attesi tra gli 8-9-10 di Aosta, Torino e Milano e i 16 di Genova

CENTRO e SARDEGNA

Dopo una mattinata soleggiata e asciutta, il tempo peggiora a partire da Sardegna e Toscana; entro le ore pomeridiane arriveranno piogge molto intense su queste regioni.
Tra la tarda serata e la nottata successiva attenzione al concreto rischio di nubifragi molto intensi su Toscana, Sardegna e Lazio.
Venti via via più forti dai quadranti sudoccidentali e occidentali.

Temperature

Valori massimi compresi tra gli 11 di l’Aquila e Perugia e i 16 di Roma

SUD e SICILIA

Al mattino qualche isolato temporale potrà bagnare la Calabria Tirrenica e il messinese; altrove, bel tempo prevalente.
Nel corso del pomeriggio rare piogge sulla Calabria, ma nel frattempo comincerà a peggiorare via via più diffusamente sulla Campania con piogge sempre più consistenti.
Sul resto dei settori avremo tante nubi, ma in un contesto più asciutto.
In nottata nubifragi in Campania.

Temperature

Valori massimi attesi tra gli 11 di Potenza e i 19 di Palermo

Martedì 22 Novembre:

Il ciclone Poppea dal mar Ligure si porta sull’alto Adriatico generando una forte ondata di maltempo sul Nordest dove ci saranno piogge battenti, possibili nubifragi e venti di tempesta (Bora).
Piogge anche in Lombardia, ma meno intense.
Nevicate copiosissime sulle Alpi orientali (soprattutto Dolomiti) sopra i 6-800 metri), deboli altrove.
Migliora ovunque in nottata. Clima invernale.

Temperature

Valori massimi attesi tra i 7 di Aosta e i 15 di Genova

CENTRO e SARDEGNA

Il ciclone Poppea impatta sulle nostre regioni provocando una fortissima ondata di maltempo con piogge violente sotto forma di nubifragio e rischio alluvioni lampo su Sardegna, Toscana, Lazio.
Piogge diffuse anche sulle regioni adriatiche. Nevicate copiose sugli Appennini sopra i 1300m.
Venti di burrasca col Maestrale, il Ponente e lo Scirocco a oltre 90 km/h, mareggiate intense sulle coste.

Temperature

Valori massimi compresi tra gli 11 di Perugia e l’Aquila e i 16 di Roma (19 a Cagliari, 13 a Firenze)

SUD e SICILIA

Il vortice ciclonico Poppe influenza anche le nostre regioni con precipitazioni via via più diffuse e forti dapprima in Campania e poi in Calabria.
Su queste due regioni saranno possibili nubifragi o alluvioni lampo.
Nevicate sugli Appennini sopra i 1400 e 1700 metri.
Venti forti di Libeccio con mareggiate intense sulle coste esposte.
Sul resto delle regioni tante nubi e qualche pioggia sparsa.

Temperature

Valori massimi attesi tra i 10 di Potenza e i 19 di Palermo e Bari

Meteo Nazionale 20-22 Novembre2022

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

ACCADDE OGGI 06 Dicembre: Santi, ricorrenze e cenni storici di oggi

ACCADDE OGGI 06 Dicembre è l’almanacco del giorno per aiutarvi a ricordare i santi del giorno, informazioni, fatti, eventi e compleanni da ricordare. #accaddeoggi #almanacco #santi #ricorrenze #06 Dicembre