dalmata
dalmata

Dalmata: standard, caratteristiche, comportamento, mantenimento

Ultimo aggiornamento:

l dalmata è un cane di grande energia, fisicamente bello da ammirare e incredibilmente stimolante nell’interazione, appartenente al gruppo dei segugi per cui ha bisogno di un addestramento specifico e ben svolto da un proprietario esperto, soprattutto per non assecondare comportamenti sbagliati, specialmente con persone sconosciute.

In generale è una razza affettuosa che interagisce bene con tutti i componenti della famiglia e ha una predilezione particolare per i bambini il che lo rende anche adatto ad essere un cane da compagnia.

Di taglia medio-grande dal caratteristico mantello bianco con macchie nere o marroni di 2-3 cm di diametro sul corpo e più piccole sulla testa e sugli arti.

Anche se una volta acquisito un buon Dalmata questo gode di un’ottima salute generale, sarà bene sapere che, questa razza di cani, può presentare diverse tare genetiche per cui sarà opportuno rivolgersi solo ad allevatori di comprovata esperienza.

Uno dei maggiori problemi di salute del dalmata è la propensione alla sordità congenita. L’8% dei cani di questa razza sono sordi da entrambe le orecchie e il 22% sono sordi da un orecchio.La tiroidite autoimmune è piuttosto frequente in questa razza canina e affligge il 10.4% dei dalmati. La displasia dell’anca è invece relativamente poco diffusa, colpendo solo il 4,6% di questi cani.

I cani di razza dalmata sono anche predisposti geneticamente alla formazione di calcoli renali, per via di un difetto nel metabolismo dell’acido urico.

Ma vediamo ora di conoscerlo nei particolari.

Lo standard Standard ENCI/FCI di razza evidenzia:

Gruppo 6: Segugi e cani per pista di sangue, Sez. 3A
Altezza da 54 a 62 cm
Longevità da 12 a 16 anni

Aspetto e attributi

Il Dalmata ha una testa mesocefala, di forma prismatica con orecchie pendenti. Il corpo è a forma di rettangolo, forte, muscoloso e con le caratteristiche macchie evidenti. Il movimento deve essere elegante.

Il dimorfismo sessuale deve essere visibile.

Ha una lunghezza del tronco: altezza al garrese = 10 : 9. L’altezza del gomito: 50% dell’altezza al garrese. L’altezza del garretto: 20-25% dell’altezza al garrese. La lunghezza della testa: circa 40% dell’altezza al garrese. Lunghezza del cranio: lunghezza del muso = 1:1.

Caratteristiche fisiche ammesse dallo standard:

Colori: bianco, nero, fegato
Pelo: denso, duro, corto
Mantello: bicolore, punteggiato

Le 5 caratteristiche migliori:

Carattere e temperamento
Tolleranza alle temperature calde
Affettuosità verso la famiglia
Amichevole con i bambini
Rapporto con gli sconosciuti

 

Le 5 caratteristiche più problematiche:

Adattabilità alla vita in appartamento
Facilità di pulizia
Bisogno di esercizio
Socialità con altri cani
Cura e perdita del pelo

PREZZI E MANTENIMENTO

Il prezzo di un cucciolo Dalmata si attesta in una fascia media così come i costi di mantenimento

Il prezzo di un dalmata varia dai 500 € agli 800 € fino a toccare punte di 1.200 € e, se il suo tratto caratteristico è il mantello bianco a macchine nere, pochi sanno che esistono esemplari di questa elegante specie con macchie color marrone.

Per quanto già detto, conviene contattare e visitare alcuni allevamenti tra quelli riconosciuti da ENCI per informarsi. Diffidate da prezzi troppo bassi o da annunci poco chiari.

ASSOLUTAMENTE da evitare, come già detto sin dall’inizio di questa serie dedicata agli animali da compagnia e/o da difesa, acquisti via internet.

È una razza che possiede un mantello delicato, dal bianco candido che va trattato con cura.

Non è un cane insaziabile, ma quella sua tendenza a favorire l’attività fisica può incidere sulle necessità alimentari.

Per il resto rimane perfettamente nella media, perché il Dalmata ha un’ottima salute seppur, come già segnalato, bisogna rivolgersi per l’acquisto solo ad allevatori esperti che testano i loro riproduttori, soprattutto per quel che riguarda l’udito che è una manchevolezza importante della razza.

Detto questo, i Dalmata sono in media cani poco costosi, ed inoltre hanno bassi costi di mantenimento. Sono frugali nell’alimentazione seppur saranno alimentati con una alimentazione di ottima qualità. In genere hanno buona salute e non richiedono pulizie professionali.

Alimentazione del Dalmata

I dalmata sono cani molto attivi e nel corso della giornata spendono molte energie, la loro alimentazione quotidiana deve tenere conto di questo fattore e fornirgli tutti i nutrienti necessari per svolgere le normali attività giornaliere.

Come per tutti i cani, anche per i dalmata una dieta equilibrata e ricca di alimenti diversi è alla base del corretto sviluppo psicofisico. Una dieta equilibrata deve prevedere le giuste percentuali di proteine, vitamine, Sali minerali, grassi e zuccheri. Percentuali che variano con il variare di fattori come l’età e le abitudini dell’esemplare.

In generale i dalmata preferiscono i pasti umidi, quindi, mangiano più volentieri le pappe preparate in casa rispetto alle crocchette o ai mangimi industriali, ma, è possibile ovviare a questo inconveniente bagnando i cibi secchi con un po’ di acqua o di latte caldo, in modo da renderlo più vicino alle loro preferenze.

Se si opta per un’alimentazione di tipo industriale, il consiglio è quello di scegliere mangimi specifici per la razza e l’età del vostro amico a quattro zampe ed evitare di acquistare cibi scadenti che possono causare problemi di salute all’animale.

Il costo annuale per un cane come il Dalmata, che pesa tra i i 25 Kg (femmina) 35 Kg (maschio), dobbiamo preventivare una spesa di circa 600/800 euro l’anno.

Poi ci sono le normali spese per mantenerlo in salute: visite mediche, vaccinazioni ecc. Totale: 210 euro

Ed ancora. Accessori del quotidiano: guinzaglio, pettorina, ciotole, cuccia, giocattoli vari. Per un kit base, di buona qualità, la spesa si aggira intorno ai 150 euro. Tutti oggetti che periodicamente vanno rinnovati.

Infine, da non dimenticare, le spese di toilettatura.

Facendo un po’ di somme, abbiamo che I costi totali di mantenimento, nel primo anno  sono tra i 1700 e i 2500, mentre per gli anni successivi si attestano tra i 1200 ed i 1500.

Escluso, ovviamente, malaugurate spese impreviste che possono essere anche di alcune migliaia di euro.

COLLEGATI:

Animali da compagnia: quali sono? Come sceglierli? Costi e impegno
Animali domestici: consigli per una scelta consapevole ed adeguata

Razze simili

Basset HoundBeagleGolden RetrieverSetter IngleseSegugio Italiano, American Staffordshire Terrier, Spitz Finnico, Australian Cattle Dog

Dalmata: standard, caratteristiche, comportamento, mantenimento / Cristina Adriana Botis / Redazione

Ascolta la WebRadio