27.7 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

martedì, Maggio 24, 2022

Sotto La Lente – Suciu, certi amori fanno dei giri immensi e poi ritornano

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Sotto La Lente – Suciu, da titolare nel derby con la Turris?. Con Berardocco squalificato, potrebbe essere la volta buona per vederlo in campo dal primo minuto con la Turris

 

Sotto La Lente – Suciu, certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano

 

“Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano….”. Parafrasando la famosa canzone “Amici mai” di Antonello Venditti, è proprio il caso di dire ciò per Sergiu Suciu, centrocampista classe 1990 alto 1,84 m e peso kg. 76 che torna alla Juve Stabia dopo 7 anni e firma un contratto di una anno e mezzo che lo legherà alla società stabiese fino al 30 giugno 2022.

Suciu nasce l’8 maggio 1990 a Satu Mare in Romania e inizia la sua carriera di calciatore in Italia al Torino nel campionato 2008-2009 dove esordisce in Serie A il 31 maggio 2009 in Roma-Torino 3-2. Poi ancora Legnano in Seconda Divisione e Torino per due anni in Serie B prima di passare nel gennaio 2011 al Gubbio in Prima Divisione dove colleziona 9 presenze. Poi ancora due anni al Torino, prima in B e poi in A, e poi nel gennaio 2013 il suo passaggio alla Juve Stabia dove gioca una stagione e mezza facendo registrare 36 presenze e 3 reti. E’ nella squadra che nella stagione sciagurata 2013-2014 retrocede in Serie C.

Nel 2014-2015 gioca un campionato intero col Crotone in Serie B facendo registrare 30 presenze. Poi negli anni successivi, Lecce, Cremonese e Pordenone in Serie C, prima di approdare al Venezia in Serie B nell’agosto del 2017. Col Venezia in B quell’anno 26 presenze e una rete al suo attivo e a Venezia resta fino alla stagione 2019-2020 prima di svincolarsi al termine di quella stagione.

Mister Padalino finora lo ha impiegato solo diversi in spezzoni di partita (15-20 minuti per volta) anche per fargli mettere minuti nelle gambe poiché il calciatore rumeno al momento del suo arrivo a Castellammare era fermo praticamente dall’estate cioè da quando si era interrotta la sua esperienza in Serie B col Venezia.

Secondo quanto affermato da Padalino in una recente conferenza stampa, Sergiu Suciu può essere impiegato in qualsiasi ruolo del centrocampo e anche da vero e proprio playmaker della squadra. Ecco perchè crediamo che, vista la pesante assenza di Luca Berardocco per squalifica nel derby con la Turris, potrebbe essere proprio Suciu a rilevarne i compiti di regista ovviamente con un modo diverso di interpretare il ruolo.

In ogni caso se non sarà con la Turris, Suciu metterà la sua grande esperienza al servizio del collettivo stabiese e di certo risulterà molto utile il suo contributo nello scorcio finale di questo campionato, negli eventuali playoff e ovviamente anche nel corso della prossima stagione poiché il suo contratto scadrà il 30 giugno 2022. Un cavallo di razza che torna a Castellammare e che, col crescere della condizione fisica, si spera possa fare la differenza in un campionato duro come quello di Serie C.

 

a cura di Natale Giusti

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy