23.5 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

venerdì, Maggio 20, 2022

A Potenza la Juve Stabia subisce un grave torto

Da leggere

Mario Vollono
Nato a Castellammare di Stabia, il 30 novembre 1973, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania. Diplomatosi in Informatica all'Istituto Tecnico Statale "R.Elia" di Castellammare di Stabia (Na) con il massimo dei voti ha conseguito la Laurea in Economia e Commercio Internazionale presso l'Università Parthenope di Napoli. Impiegato presso il Ministero della Pubblica Istruzione come Assistente Tecnico di Laboratorio per le discipline informatiche presso ITS "L. Sturzo" di Castellammare di Stabia (Na), esercita anche la professione di giornalista da diversi anni ed è Direttore Responsabile del quindicinale di informazione "NewsMania", oltre ad essere Vicedirettore del Network ViViCentro. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico dal titolo "Il Pungiglione Stabiese", su Vivi Radio Web

Ieri si è disputata al Viviani la partita tra il Potenza e la Juve Stabia, gara valida per la 37° giornata della Serie C Girone C terminata con il pareggio.

Le Vespe dopo essere passate in svantaggio al 13° del p.t. per effetto della marcatura realizzata dal centrocampista del Potenza, Costa Ferreira, subiscono nella prima frazione anche la rete del 2 a 0 che però viene annullata per un giusto fuorigioco di Cuppone.

Nell’occasione sono stati necessari alcuni minuti di dialogo tra il direttore di gara e il suo secondo assistente per decidere di annullare il gol.

La concessione e poi l’annullamento del gol hanno generato una serie di proteste prima della Juve Stabia (proteste giuste n.d.a.) e poi dei calciatori del Potenza in particolare Costa Ferreira che imprecava per l’annullamento.

Questo episodio deve dare merito al direttore di gara di aver rivisto la propria decisione perché nella vita tutti possono sbagliare ed è giusto rimediare ai propri errori.

Juve Stabia Foggia Serie C 2021-2022 (49) GUARRACINONel secondo tempo le Vespe complici il cambio di modulo dal 3-4-3 a 4-2-3-1 con gli ingressi di Della Pietra, Guarracino e Panico spingono sull’acceleratore alla ricerca del pari.

Il Direttore di gara in questa fase della partita sembra avere però una “predilezione” nei confronti della panchina della Juve Stabia rivolgendo più di una volta la propria attenzione ai componenti della stessa rei secondo lui di non aver un comportamento adeguato.

Al minuto 30 della ripresa entra Donati al posto di Tonucci al fine di inserire un terzino destro puro che potesse anche spingere sulla fascia.

Potenza Juve Stabia - Catanzaro Calcio Serie C 2021-2022 (40) DELLA PIETRAAd una manciata di minuti dalla fine arriva il gol del pari firmato da Della Pietra su assist di Bentivegna che fa esplodere di gioia il settore ospite occupato da circa 150 supporters gialloblè.

Mancano 5 minuti più il recupero, il Potenza aveva già dimostrato di aver finito la “benzina” e a questo punto che le Vespe credono nella possibilità del sorpasso che avrebbe dato maggiori chance di qualificarsi ai play off.

L’arbitro però continua ad avere un atteggiamento “strano” nei confronti della panchina tant’è che dopo poco ammonisce Mister Lucenti.

In questa fase di Potenza – Juve Stabia avviene il grave torto subito dalle Vespe che siamo riusciti a ricostruire grazie ad alcune testimonianze:

Le Vespe sono alla ricerca del gol del vantaggio, il Potenza invece vuole perdere tempo per mantenere almeno il pari, i raccattapalle del Viviani fanno sparire i palloni. Siamo al minuto 92 mancano solo 2 minuti alla fine della gara, la palla arriva nella panchina della Juve Stabia, Tonucci si alza per porgere velocemente il pallone al calciatore del Potenza che doveva rimettere lo stesso in gioco. L’arbitro non ci sta e lo espelle con un rosso diretto.

Tonucci non potrà giocare la prossima sfida con la Virtus Francavilla, che potrebbe essere l’ultima di questo campionato, per una decisione assurda del direttore di gara.

A Tonucci porgiamo le nostre più sentite scuse per aver dubitato del suo comportamento, perchè come abbiamo detto per l’arbitro è giusto rimediare ai propri errori e lo facciamo anche noi, per questo ci tenevamo a raccontarvi della verità su questo caso e di questo grave torto subito.

A cura di Mario Vollono

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy