Juve Stabia, Pagliuca: col Crotone per dare continuità

LEGGI ANCHE

Visite : 231

Pagliuca, le sue dichiarazioni in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato Juve Stabia-Crotone.

Guido Pagliuca, allenatore della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa alla viglia del match di campionato col Crotone in programma domani lunedì 15 aprile alle ore 20:30 allo stadio “Romeo Menti” e valevole per la 36esima giornata del campionato di Lega Pro Girone C.

Le dichiarazioni di Guido Pagliuca sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Penso che il Crotone sia una squadra forte costruita per stare nei primi posti in classifica. Dobbiamo dare continuità senza regalare punti in giro. Sono sicuro dei ragazzi che hanno sempre preso le partite e gli allenamenti con grande amore. Scenderanno in campo con la passione di sempre e di fare bene anche a livello individuale. Faranno una partita seria e determinante.

Coloro che hanno giocato un pochino meno, rappresentati da Daniele e Alberto, giocheranno perché se lo meritano per aver spinto durante gli allenamenti e quando sono stati chiamati in causa. E’ una opportunità per loro. Penso che sia importante riconoscere a tutto il gruppo il merito dell’impresa”.

La voglia di vincere di Castellammare.

“E’ stata bella perchè abbiamo toccato con mano Castellammare quanta voglia aveva di vincere e cosa sta facendo per i ragazzi. Ora è una cosa eccezionale dalla corografia al sostegno. Io stamattina sono andato a camminare e mia moglie mi ha detto che era diversa la camminata con meno tensione. Loro la vivono più di me con diciotto cene.

La squadra si deve divertire senza stress senza la continua ricerca del risultato. Cinici si, ma senza stress. Abbiamo fatto venti clean-sheet ma la linea difensiva è un valore importante che dà compattezza. Siamo convinti di trovare un Crotone con obiettivi definiti. Sara difficile per noi giocarla con grande intensità. Siamo consci del pubblico, delle difficoltà, delle ambizioni del gruppo che incideranno tantissimo.

I numeri sono una leggera spinta. Ma il gruppo è talmente bello di amore verso il calcio e la propria passione che sono convinto faranno come sempre, carichi, con la voglia di migliorarsi e crescere”.

Le motivazioni delle ultime giornate di campionato.

“Giochiamo per divertirci e per onorare la maglia anche per rispetto di tutte le squadre che concorrono ai playoff. Cercheremo di fare il meglio. Ne parlavamo, volevamo essere felici senza essere turbati da un pareggio o da una sconfitta. A tre domeniche dalla fine è stato tanto. Mi sento di dire che è la vittoria di Castellammare, di tutti.

Quelle frasi di quel gruppo di tifosi che aspettano di vedere la squadra giocare, è una cosa che ci siamo detti nello spogliatoio perché ci inorgoglisce. Va al di là della festa, dura per sempre. E’ una sensazione che ci rimarrà dentro e ci migliorerà. Ieri Niccolò mi fa ti ricordi dopo il Picerno….se riuscissimo a mantenere questa pozione. Ma era difficile. Qualcuno ci ha avvicinato, lo stesso Picerno, la Casertana, il Taranto, il Benevento senza dimenticare l’ Avellino. Ci sono state sei sette squadre alternate al secondo posto che ci hanno tirato il collo”.


Juve Stabia TV


Virtus Stabia, Mario Guida: Mente e Cuore per la finalissima con il Cimitile

Mario Guida, direttore dell'area tecnica della Virtus Stabia, è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni a due giorni dalla finale col Cimitile
Pubblicita

Ti potrebbe interessare