31.2 C
Castellammare di Stabia

Futuro Remoto Juve Stabia: Davide Cinaglia

LEGGI ANCHE

Terzo appuntamento con la nuova rubrica sulle Vespe di Castellammare di Stabia targata ViViCentro.it dal titolo eloquente “Futuro Remoto Juve Stabia” che pone l’attenzione questa volta su Davide Cinaglia. Ricercando in “Futuro Remoto Juve Stabia” la visione calcistica della stagione appena trascorsa dei giocatori delle vespe, ci si vuole affacciare nel prossimo futuro, la stagione 2023-2024, destinata prima o poi a farsi presente.

In quest’ottica la nostra rubrica vuole quindi riassumere l’apporto tecnico mostrato dai calciatori della rosa della stagione 2022-2023, per determinare e guardare con obiettività alla prossima stagione che la vedrà inserita in un girone ancora di ferro.

Futuro Remoto Juve Stabia: Premesse

Davide Cinaglia, classe ’94, nativo di Roma, in rosa glialloblù da luglio 2021. Quest’anno doveva abbandonare la barca stabiese per approdare in altri lidi. Colucci dopo il ritiro ne chiede la conferma. Ha un contratto che scade a giugno 2024. Cinaglia, cresciuto nei settori giovanili di Roma e Torino, nell’estate del 2013 viene ceduto in comproprietà alla Feralpisalò. Dopo essere stato riscattato dal club granata, il 1º settembre 2014 passa a titolo definitivo all’Ascoli. Nel gennaio 2018 viene acquistato dalla Cremonese. Nell’estate successiva, dopo soli sei mesi trascorsi in grigiorosso, si trasferisce al Novara. Nella stagione estiva del calciomercato del 2021 arriva l’ufficializzazione del suo passaggio alla corte di mister Novellino. Nel 2022/2023 era quasi certo il suo allontanamento dalle vespe. A lui erano interessati sia il Taranto che il Giugliano, visto che trattasi di un rinforzo di esperienza per il reparto arretrato.

Futuro Remoto Juve Stabia: Caratteristiche mostrate da Davide Cinaglia

Una stagione altalenante quella di Cinaglia, che sotto la guida di Mister Colucci, ha convinto per le sue doti difensive. Dai profili social blindati, ciò che è emerso di lui è la grande grinta e il senso di squadra. Nel match contro il Picerno, non si è risparmiato di difendere, nel senso letterario del termine, i suoi compagni. E seppure il nervosismo in campo non dovrebbe essere ammesso, ciò lo distingue per quel senso di appartenenza che si sente e si vede!

I suoi 185 cm nasconderanno sicuramente un ragazzo dai grandi valori e dal senso del fare. Arrivato con una buona condizione fisica nel ritiro di luglio, il prato verde ha dimostrato che le sue doti emergono al meglio quando i suoi muscoli sono rilassati e non sotto sforzo.

Pur volendoci mettere nei panni del numero 13, che alla pari dei compagni si sono sentiti sballottati tra un Mister e l’altro proprio come un pallone in campo, bisogna dire che le sue qualità si sono un po’ sbiadite nel corso del Campionato.

Ma cosa ha dimostrato Cinaglia in questa stagione? E, soprattutto, merita un altro anno con questi colori?

I dati della stagione di Davide Cinaglia

Nella stagione 2022/2023, Davide ha totalizzato 24 presenze, 6 ammonizioni e 1910 minuti di gioco.

Davide Cinaglia, intervenuto in conferenza stampa al termine del match perso 1-0 col Monopoli, era consapevole delle sue lacune fisiche, dichiarando: “Mi è dispiaciuto stare fuori tutto quel tempo e non stare bene. Avrei voluto aiutare di più la mia squadra. Giocare e dare una mano alla squadra è la cosa migliore per un giocatore.”

Il voto della stagione

Cinaglia 6: Annata condizionata da guai fisici. Quando però è stato in condizione ha dato il suo contributo. Anche per lui momenti così così superati con grande sacrificio.

Per la nostra redazione, potrebbe meritare un altro anno gialloblù, a patto che concentrazione e condizione fisica ottimale siano la sua priorità!


Juve Stabia TV


Ruggero difensore della Virtus Verona vicinissimo alla Juve Stabia

Marco Ruggero, difensore centrale classe 2000 di proprietà della Virtus Verona da due stagioni, diventerà presto un nuovo calciatore della Juve Stabia
Pubblicita

Ti potrebbe interessare