Colucci: “Col Giugliano, Juve Stabia concentrata per 95 minuti”

Leonardo Colucci, allenatore della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato in programma domani al Partenio di Avellino contro il Giugliano alle ore 14:30.

Le dichiarazioni di Leonardo Colucci sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“C’è qualcuno un po’ acciaccato che ha stretto i denti nelle ultime partite. Siamo un po’ corti in qualche ruolo e bisognerà stringere i denti anche domani andando oltre la fatica fisica che c’è stata in settimana. Bisogna vedere chi da maggiori garanzie. E’ una gara sentita e dobbiamo fare di tutto nella speranza di portare a casa un risultato positivo. 

Maselli, Vimercati e D’Agostino fanno parte di ragazzi che stanno meritando di giocare. Ma non perché siano under. Nessuno ha il posto fisso. Chi merita, gioca. Qualche volta qualche ragazzo non è stato messo dal primo minuto per non bruciarlo. Mi piace dare spazio ai giovani. Se dovessero giocare questi ragazzi – aggiunge Colucci – è perché lo meritano, non perché manca qualcuno. 

Ai tifosi dico che andremo in campo per fare la prestazione, i ragazzi danno sempre il massimo. Poi qualche volta c’è qualcuno che non è in condizione. Ma il massimo lo diamo sempre. I tifosi ci seguono sempre ovunque. L’anno scorso ho beccato i tifosi della Juve Stabia in un autogrill alle 3 di notte. Questa è vera fede. E’ la squadra che deve trascinare il pubblico e non viceversa. 

Rivedendo le ultime due gare, abbiamo tirato 14-15 volte nello specchio o fuori. Non siamo riusciti a fare gol. Dobbiamo allenarci per fare gol. Non posso dire mi manca l’attaccante. Dobbiamo lavorare perché c’è quella volta in cui fai 3 tiri e realizzi due gol. Attraverso il lavoro dobbiamo sopperire alla mancanza di gol. E’ il risultato alla fine che conta sempre. 

Pandolfi mercoledì mi è piaciuto tantissimo. E’ stata la miglior gara da quando sta qua. Poi non è riuscito a far gol ma il ragazzo è stato intraprendente. E gliel’ho detto anche in privato. Questa è una squadra organizzata e lo sottolineano anche gli allenatori che ci giocano contro. 

La gara col Giugliano la stiamo preparando come le altre. Dobbiamo stare attenti per 95 minuti. Il difensore deve essere sempre presente nella partita. Abbiamo studiato dove gli altri ci possono far male e dove possiamo incidere noi. La gara però dipende anche dalla qualità tecnica dei giocatori. 

A Taranto abbiamo giocato con Bentivegna, Pandolfi e Silipo e abbiamo perso. In campo lì c’era un 4-3-3 puro. Mercoledì abbiamo giocato con Zigoni, Pandolfi e D’Agostino ma non abbiamo vinto. Sono i giocatori che determinano alla fine e che fanno diventare il 4-3-3 puro o non puro. Quando ha giocato Scaccabarozzi davanti era perché qualche altro giocatore non era in condizione”. 

YouTube video

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Juve Stabia, i risultati del settore giovanile nel weekend

Juve Stabia, i risultati del settore giovanile nel weekend: vittoria per la Primavera contro il Bari e vince anche l'Under 15. Pareggio 1-1 per l'Under 17