FantaViViCentro, ecco i consigli per la prossima giornata di Serie A

LEGGI ANCHE

Visite : 0

Anche questa settimana torna il FantaViViCentro, ecco i consigli dei nostri esperti per questa giornata di fantacalcio:

Bologna –  Sampdoria

I doriani sono in forma e non schierare Torreira o Zapata sarebbe da matti, come lo è non mettere Verdi.

 

Cagliari – Inter

Icardi può far sempre male. Ma occhio anche a Barella. Non mi fiderei dei portieri.

 

Chievo -Spal

L’ ex Paloschi potrebbe timbrare il cartellino anche al Bentegodi, se non avete chi schierare, inseritelo potrebbe regalarvi qualche gioia. Per il Chievo da inserire Birsa.

 

Sassuolo – Hellas Verona

Arriverà un momento sì per Berardi? Secondo noi è la partita giusta. Schierate lui e Acerbi, per il Verona, Cerci potrebbe dar problemi agli emiliani

 

Genoa -Roma

Il ninja Nainggolan è da schierare, come lo è El Shaarawy. Per il Genoa ballottaggio Pandev-Lapadula, in ogni caso non schierateli. Izzo potrebbe essere la sorpresa.

 

Milan – Torino

Il Milan in Europa League ha ritrovato la vittoria che potrebbe dargli fiducia. Schierate Rodriguez e Kalinic. Per il Torino occhio a Ljajic e Iago Falque.

 

Udinese- Napoli

Il tris d’attacco del Napoli va messo a priori. Per i friulani particolare attenzione a De Paul

 

Lazio – Fiorentina

Immobile e Luis Alberto senza opporre alcun tipo di obiezione. Possono cambiare la partita da un momento all’altro. Per la Viola dentro Simeone e Veretout.

 

Juventus – Crotone

Sulla carta sembra una partita già scritta quindi schierate Dybala, Mandzukic, Higuain e Douglas Costa.

 

Atalanta – Benevento

La Dea è reduce da una vittoria storica a Goodison Park e sarà galvanizzata. Per il Benevento provate con Ciciretti. Per i padroni di casa dentro Cristante e Ilicic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Storia dei Campi Flegrei: Dal 1538 ai Giorni Nostri tra Eruzioni e Scosse

Un'analisi dell'attività vulcanica dei Campi Flegrei, dalle eruzioni storiche alle recenti scosse sismiche.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare