Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Ministero della Salute: mantenere riduzione della socialità (VIDEO)

Ministero della Salute: mantenere riduzione della socialità

Ministero della Salute: necessario mantenere riduzione della socialità nonostante l’indice di trasmissione sia in controtendenza da due settimane nell’intero Paese. VIDEO e ALLEGATI.

Ministero della Salute: “mantenere riduzione della socialità” (VIDEO)

In un contesto europeo caratterizzato da un nuovo aumento nel numero di contagi e la comparsa di varianti virali segnalate con una potenziale maggiore trasmissione, continua il segnale di controtendenza nell’indice di trasmissione (in linea con i dati delle ultime due settimane) nell’intero Paese.

L’epidemia in Italia si mantiene grave ancora a causa di un impatto elevato sui servizi assistenziali. Tre Regioni (Veneto, Liguria, Calabria) hanno un Rt puntuale maggiore di 1 anche nel valore inferiore, compatibile quindi con uno scenario di tipo 2, altre 3 (Basilicata, Lombardia e Puglia) lo superano nel valore medio, e altre tre lo sfiorano (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche).

Questo, insieme alla elevata incidenza che ancora si registra in quasi tutto il territorio, desta particolare preoccupazione e pertanto il Ministero della Salute esorta a considerare di applicare le misure previste, per i livelli di rischio attribuiti, anche oltre le scadenze attuali.

Complessivamente, l’incidenza in Italia rimane ancora molto elevata e l’impatto dell’epidemia è ancora sostenuto nella maggior parte del Paese. Il valore è ancora lontano da livelli (50 casi per 100.000 in sette giorni) che permetterebbero il completo ripristino sull’intero territorio nazionale dell’identificazione dei casi e tracciamento dei loro contatti. Tale situazione conferma la necessità di mantenere nel tempo la linea di rigore delle misure di mitigazione adottate nel periodo delle festività natalizie.

Sulla base delle analisi dei dati relativi alla settimana dal 21 al 27 dicembre 2020 emerge che molti dei casi notificati in questa settimana avrebbero contratto l’infezione nella prima metà di dicembre. La stima dell’incidenza e della velocità di trasmissione potrebbe essere influenzata dal numero particolarmente basso di tamponi che caratterizza le giornate festive relative al periodo natalizio.

Nella settimana di monitoraggio si osserva una diminuzione generale del rischio, principalmente dovuta a una lieve riduzione nei tassi di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e aree mediche.

Peculiare il caso della Sardegna, che ha una classificazione del rischio Non Valutabile (equiparato a rischio alto) data la bassa percentuale di completezza dei dati.

Sebbene si osservi una diminuzione dell’incidenza a livello nazionale, il valore è ancora lontano da livelli che permetterebbero il completo ripristino sull’intero territorio nazionale dell’identificazione dei casi e tracciamento dei loro contatti. Questo approccio ha mostrato i primi segni di criticità quando il valore a livello nazionale ha superato i 50 casi per 100.000 in sette giorni (attualmente l’incidenza a livello nazionale nei 7gg 21-27 dicembre 2020 aggiornata al 29 dicembre è pari a 134,97 per 100.000 abitanti; tale valore potrebbe essere sottostimato per il basso numero di tamponi effettuati nei giorni festivi).

“Si conferma pertanto la necessità di mantenere la drastica riduzione delle interazioni fisiche tra le persone. È fondamentale che la popolazione eviti tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo che non siano strettamente necessarie e di rimanere a casa il più possibile. Si ricorda che è obbligatorio adottare comportamenti individuali rigorosi e rispettare le misure igienico-sanitarie predisposte relative a distanziamento e uso corretto delle mascherine. Si ribadisce la necessità di rispettare le misure raccomandate dalle autorità sanitarie compresi i provvedimenti quarantenari dei contatti stretti dei casi accertati e di isolamento dei casi stessi”.

COLLEGATI:

  1. DATI_Monitoraggio_31_DICEMBRE
  2. SINTESI_monitoraggio_cabina_regia_31_12_2020

Lorenza Sabatino

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.