Spaccio ed evasione, 4 arresti in provincia di Latina

Sempre intenso l’impegno dei carabinieri sul territorio di Latina che, tra il 14 e il...

LEGGI ANCHE

Sempre intenso l’impegno dei carabinieri sul territorio di Latina che, tra il 14 e il 15 maggio, hanno effettuato 4 arresti per evasione e detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti

Spaccio ed evasione, 4 arresti in provincia di Latina

Latina- L’impegno costante dei carabinieri, finalizzato al contrasto e repressione dei reati sul territorio, ha portato, tra la giornata di ieri ed oggi, a quattro arresti per evasione e spaccio di sostanze stupefacenti. A Scauri di Minturno, ieri, i militari della locale Stazione Carabinieri, con l’ausilio dell’unità cinofili della compagnia della Guardia di Finanza di Formia, nell’ambito dei servizi volti al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno denunciato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 42enne del luogo. L’uomo, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 5 piante di marijuana di 20 cm di altezza e 0,25 gr di hashish. Gli stupefacenti sono stati sottoposti a sequestro.

Nella stessa giornata, i carabinieri di Sonnino, hanno eseguito un ordine di carcerazione in ottemperanza ad un provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Latina nei confronti di un 34enne del luogo. L’uomo è stato tratto in arresto per scontare la pena residua di un anno e 14 giorni di reclusione perché colpevole dei reati di rapina aggravata e detenzione abusiva di armi. Il prevenuto, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Latina per l’espiazione della pena.

Altri due arresti sono stati eseguiti oggi a Fondi, per evasione e per spaccio di stupefacenti.  Un 23enne del luogo è stato sorpreso dai carabinieri nella flagranza del reato di evasione e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Il prevenuto, era sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Il rito direttissimo è previsto per il 16 maggio c.a. come disposto dall’autorità giudiziaria.

Nella medesima località, un minore di 17 anni è stato tratto in arresto, nella flagranza del reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Il minore, a seguito di mirati servizi,  è stato sorpreso subito dai carabinieri dopo aver ceduto a un altro giovane del luogo una dose di hashish. Le successive perquisizioni personale e domiciliare hanno portato alla luce circa 47 grammi della stessa sostanza, un bilancino di precisione, vario materiale per il confezionamento dello stupefacente nonché la somma contante di euro 360,00, ritenuta provento dell’attività di spaccio. Nell’ambito dello stesso contesto operativo è stato denunciato, per concorso nel reato in titolo, un’altra minorenne che durante le operazioni di ricerca locale, aveva tentato di disfarsi dello stupefacente e del materiale per il confezionamento, lanciandolo dalla finestra. Tutto il materiale rinvenuto e il denaro sono stati sottoposti a sequestro. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di disposizioni dell’Autorità Giudiziaria Minorile.

Redazione Lazio/(Maria D’Auria)

Arrestato Catello Martino: Esecutore dell’omicidio Fontana legato al clan D’Alessandro

Arrestato Catello Martino, affiliato clan D'Alessandro, accusato dell'omicidio di Alfonso Fontana a Castellammare.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare