Somma Vesuviana, ennesimo atto intimidatorio: bomba nel giardino di un imprenditore

Somma Vesuviana, ennesimo atto intimidatorio: bomba nel giardino di un imprenditore. Il Sindaco Salvatore Di Sarno: “Aspetto l’esito […]

Somma Vesuviana, ennesimo atto intimidatorio: bomba nel giardino di un imprenditore. Il Sindaco Salvatore Di Sarno: “Aspetto l’esito delle indagini, ai primi risvolti agirò”

Ieri sera un ordigno artigianale è esploso all’interno di un giardino di proprietà di un imprenditore edile di Somma Vesuviana. La deflagrazione ha danneggiato il cancello d’ingresso, senza causare feriti. L’imprenditore, ascoltato dai Carabinieri, ha spiegato di non aver ricevuto nessuna minaccia o richiesta di tangente. Sull’argomento è intervenuto il Sindaco Salvatore di Sarno:

“Da privato cittadino, come tutti voi, sono preoccupato per i due atti intimidatori che sono stati commessi nei confronti di due concittadini. Confido, come sempre nella legge e aspetto l’esito delle indagini. Un attimo dopo i primi risvolti saprò anche io fare le mie valutazioni e prenderò le mie decisioni.”

Ha promesso il primo cittadino, facendo riferimento anche al pacco bomba piazzato due settimane fa dinanzi allo studio del consigliere comunale Peppe Nocerino.

“A Somma Vesuviana continuano a verificarsi episodi estremamente gravi” ad alzare la voce è anche il consigliere d’opposizione Celestino Allocca.

“La verità giudiziaria su questi fatti dovranno scoprirla le forze dell’ordine e la magistratura.
Ma nel rappresentare l’opposizione, io, come uomo libero e semplice cittadino, non posso stare in silenzio.
Ho già chiesto, insieme ad altri colleghi consiglieri, che il Sindaco Salvatore Di Sarno riferisca in Consiglio comunale il più presto possibile.

A Somma Vesuviana, città libera e democratica, deve esserci la libertà di fare politica senza condizionamenti. E se tale libertà non c’è, non possiamo fare finta di niente.
Mi appello, inoltre, ai cittadini #onesti di Somma Vesuviana, che sono la stragrande maggioranza: non abbassiamo la testa, non molliamo. Soprattutto, non restiamo in silenzio. Questa NON è la città delle Bombe.”

Commenta

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


ULTIME NOTIZIE