napoli hillary sedu avvocato durante
napoli hillary sedu avvocato durante

Napoli, avvocato di origine nigeriana discriminato dal giudice mentre difendeva un cliente

Napoli, avvocato di origine nigeriana discriminato dal giudice mentre difendeva un cliente: Europa Verde chiede sanzioni e scuse pubbliche

“Credo si tratti di idiozia più che razzismo”. Così Hillary Sedu, avvocato del foro di Napoli, ha commentato l’incredibile discriminazione subita questa mattina durante una discussione in aula.

L’avvocato 34enne, di origine nigeriana, si è sentito chiedere da un giudice onorario se fosse laureato, evidentemente sorpresa di vedere una persona di colore rappresentare la difesa in aula.

Sedu ha raccontato la vicenda sui social: “Giunto il mio turno per la discussione di una causa il neo magistrato onorario mi chiede di esibire il tesserino di avvocato, lo faccio. Stupita o stupida, mi chiede se sono avvocato, poi ancora, mi chiede se sono laureato. Vi giuro che non è una barzelletta”.

Il 34enne ha ammesso di essere rimasto così turbato da temere di poterla istintivamente insultarla: “Ma ho voluto mettere avanti il bene della causa da trattare, perché ne vale della vita della mia assistita e della sua bambina.” 

“Voglio esprimere la piena solidarietà all’avv. Sedu che conosco da anni, persona seria e competente.” ha commentato il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.
“Sono d’accordo con lui quando dice che si tratta di idiozia e che il giudice onorario in questione andrebbe sanzionato. Che gli venga chiesto scusa pubblicamente.”