Fermato bracciante agricolo di Poggiomarino: indiziato d’omicidio

Nocera Inferiore: fermato bracciante agricolo di Poggiomarino, DSN 34enne, indiziato di delitto per l’omicidio di L.R., 31 enne casalinga di San Valentino Torio. Fermato bracciante agricolo di Poggiomarino: indiziato d’omicidio Nel pomeriggio di ieri, in Nocera Inferiore (SA), i Carabinieri del Reparto Territoriale- su disposizione del Procuratore della Repubblica Dott. Antonio Centore. che ha coordinato […]

Nocera Inferiore: fermato bracciante agricolo di Poggiomarino, DSN 34enne, indiziato di delitto per l’omicidio di L.R., 31 enne casalinga di San Valentino Torio.

Fermato bracciante agricolo di Poggiomarino: indiziato d’omicidio

Nel pomeriggio di ieri, in Nocera Inferiore (SA), i Carabinieri del Reparto Territoriale- su disposizione del Procuratore della Repubblica Dott. Antonio Centore. che ha coordinato le indagini culminate nella sua adozione, hanno eseguito un provvedimento di fermo di indiziato di delitto a firma del Sostituto Procuratore Dott.ssa Viviana Vessa nei confronti di DSN 34enne bracciante agricolo domiciliato a Poggiomarino (NA), con precedenti ritenuto responsabile dei reati di omicidio volontario e occultamento di cadavere commesso in pregiudizio di L.R., 31 enne casalinga di San Valentino Torio della quale i familiari hanno denunciato la scomparsa il 24 luglio scorso, ipotizzandone inizialmente un allontanamento volontario dal proprio domicilio,

Il provvedimento odierno è stato emesso all ‘esito di complesse e laboriose indagini culminate in una serie di decisive attività svoltesi ininterrottamente a partire dal pomeriggio di ieri e conclusesi nella serata di oggi che erano state avviate dagli inquirenti sin dal giorno della denunciata scomparsa, comprendenti, tra l’altro, l’assunzione di informazioni testimoniali, l’analisi di registrazioni di impianti di video-sorveglianza, intercettazioni, pedinamenti, perquisizioni, ispezioni di luoghi ed altro, fino all’odierno interrogatorio dell’indagato e alla sua conseguente ammissione di responsabilità.

In base al grave quadro indiziario delineatosi, l’uomo sottoposto a termo ritenuto responsabile dell’uccisione della donna, commessa il giorno stesso del suo allontanamento da casa (23 luglio) e di averne successivamente soppresso il cadavere gettandolo un pozzo per le acque reflue nei pressi della propria abitazione (Sita in area rurale di Poggiomarino) averlo avvolto in una coperta.

Nel corso di mirate ricerche iniziate nella notte e conclusesi nella mattinata odierna, il cadavere della donna in avanzato stato di decomposizione è stato rinvenuto posto a disposizione del medico legale per l’esame autoptico,

Sono stati altresì individuati e sottoposti a sequestro un coltello da cucina – presunta arma del delitto – e il telefono cellulare appartenuto alla vittima, che giaceva non distante dell’abitazione citata,

Il movente dell’omicidio di natura sentimentale, è collegato a un rapporto extraconiugale che da tempo intercorreva tra l’autore e la vittima.

L ‘arrestato è stato successivamente tradotto presso la Casa Circondariale di Salerno

Redazione Campania / Cristina Adriana Botis

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIME NOTIZIE

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV