Castellammare di Stabia: consegnato il Premio Michele Cavaliere

Castellammare di Stabia: consegnato il Premio Michele Cavaliere
Castellammare di Stabia: consegnato il Premio Michele Cavaliere

Castellammare: questa mattina consegnati nella Chiesa di Sant’Erasmo a Gragnano, i riconoscimenti del Premio Michele Cavaliere a sei vincitori.

Castellammare di Stabia: consegnato il Premio Michele Cavaliere

Castellammare di Stabia (Na): Ha avuto luogo stamane la celebrazione per la consegna del premio dedicata a Michele Cavaliere, sei sono stati i vincitori a ricevere il riconoscimento.

La premiazione, giunta alla terza edizione, è avvenuta nella Chiesa di Sant’Erasmo a Gragnano, la parrocchia è la stessa che frequentava Michele Cavaliere e nella quale si recava ogni domenica per la messa.

Michele Cavaliere

L’imprenditore di Gragnano è ancora oggi affettuosamente ricordato perché ucciso dalla criminalità organizzata nel 1996.
Erano presenti il presidente di Sos Impresa e del Circolo della Legalità Luigi Cuomo, il Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura Giovanna Cagliostro, le autorità civili e militari.

Sei le personalità premiate per essersi contraddistinte per il loro impegno nel rispetto dei valori
di giustizia e legalità: Francesca Ghidini, giornalista Rai; Marcello Ravveduto, professore e scrittore; Mons.Domenico Battaglia, Arcivescovo di Napoli; Carmela Manco, presidente Figli in Famiglia Onlus; Salvatore Di Matteo, imprenditore antiracket; Giuseppe Cimmarotta, pm antimafia. A consegnare i riconoscimenti, oltre che il Commissario Cagliostro e i volontari del Circolo, tra gli altri, anche Raffaele Cavaliere, figlio dell’imprenditore al quale è dedicato il premio.

Le parole del Presidente di SOS Impresa e del Circolo della Legalità Luigi Cuomo :

«È stata una giornata emozionante. Il Premio Michele Cavaliere è ormai una tradizione nel comprensorio stabiese e oggi siamo felici di averlo portato a Gragnano per la prima volta… Ringrazio i premiati ma anche la giuria e tutti i volontari che in questi mesi hanno lavorato per rendere possibile questa edizione, nonostante le restrizioni e le limitazioni imposte dal Covid».

«Avere qui oggi tutte queste personalità che hanno fatto della legalità e della giustizia il proprio stile di vita è un onore per tutti noi. Il loro esempio e le testimonianze che ci hanno fornito quest’oggi sono da esempio per tutti noi ed è giusto che vengano premiati e valorizzati. Come Circolo della Legalità stiamo cercando di diffondere in tutto il comprensorio stabiese i valori della legalità, dell’anticamorra e dell’antiracket. Questo premio, dedicato a Michele Cavaliere, ha proprio questo obiettivo: far diventare il Circolo della Legalità un polo culturale e di legalità a Castellammare, a Gragnano, nei Comuni limitrofi. È motivo d’orgoglio riuscire ad ospitare ogni anno personalità di spicco come quelle che abbiamo ospitato oggi».

Stéphanie Esposito Perna / Redazione Campania