Allerta meteo in Campania; numerosi i danni e i disagi

Maltempo, allagamenti e rallentamenti nei settori pubblici a causa dell’allerta meteo che ha sconvolto la zona nelle ultime ore

Una bella seccatura

Nelle scorse ore è stata proclamata dalla Protezione Civile una allerta meteo gialla dovuta a forti temporali e potenziali allagamenti.

È esattamente ciò che è successo in molti comuni della Regione Campania, con le condizioni atmosferiche che hanno creato più di qualche grattacapo a molti cittadini ed istituzioni.

A proposito di istituzioni, proprio questa mattina è stata registrata un’interruzione della linea ferroviaria Napoli-Roma, con il conseguente arresto di ben 4 treni ed un forte rallentamento della circolazione sulla tratta.

Le zone maggiormente colpite dall’allerta meteo campana mostrano strade allagate e tombini saltati nel casertano, in Irpinia e numerosi disagi anche nelle isole.

Capri su tutte ha visto allagarsi la sua storica “piazzetta” oltre a molte delle sue strade, con l’acqua che ha creato dei veri e propri affluenti riversatisi in mare.

Prossimi aggiornamenti

Stando ai bollettini meteo, la situazione dovrebbe placarsi nella regione per spostarsi verso il profondo sud dell’Italia; in sostanza, il maltempo continuerà a tenere sotto scacco lo stivale almeno per le prossime 24 ore.

Si attendono aggiornamenti sulle previsioni meteo del fine settimana da parte del bollettino e, nel caso, dalla Protezione Civile.

Allerta meteo in Campania; numerosi i danni e i disagi/Antonio Cascone/redazionecampania

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Mondiale calcio 2022 olandavsqatar per il girone A

Mondiale calcio 2022 l’Olanda sfida il Qatar per garantirsi il passaggio del turno, mentre i qatarioti devono provare a salvare la faccia

Dopo 45 anni si ritrovano studenti ITIS di Castellammare

Dopo quarantacinque anni si sono ritrovati gli studenti di una classe dell'ITIS allora denominato Marconi di Castellamare