35.9 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

domenica, Giugno 26, 2022

Italia-Ungheria 2-1: gli Azzurri primi nel girone

Da leggere

ITALIA-UNGHERIA 2-1 – A Cesena, l’Italia sconfigge l’Ungheria nella seconda giornata di Nations League. Barella e Pellegrini aprono le marcature, un’autorete di Mancini accorcia le distanze.

Italia-Ungheria 2-1: Barella (30’), Pellegrini (44’), Ag. Mancini (60’)

Italia-Ungheria 2-1. Bene gli Azzurri. Vittoria e tre punti contro l’Ungheria di Marco Rossi, che portano la squadra di Mancini al primato del gruppo 3 di Nations League. L’Italia diverte e si diverte, mostrando sprazzi di ottimo calcio, soprattutto nel primo tempo. Ecco la cronaca di Italia-Ungheria 2-1.

Le formazioni ufficiali di Italia-Ungheria

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Mancini, Bastoni, Spinazzola; Pellegrini, Cristante, Barella; Politano, Gnonto, Raspadori. CT: Mancini.

UNGHERIA (5-4-1):  Dibusz; Nego, Lang, Orban, At. Szalai, Z. Nagy; Schafer, Szoboszlai, A. Nagy, Sallai; Ad. Szalai. Ct: Rossi.

Primo tempo

Comincia meglio l’Italia, con un calcio d’angolo al primo minuto, sfruttato da Mancini, cui colpo di testa termina tra le mani del portiere ungherese. Prosegue la spinta dell’Italia verso la porta di Dibusz. Al 20’, un tiro di Gnonto viene ribattuto dalla difesa avversaria, finendo in corner. Dal calcio d’angolo, è ancora una volta Mancini a colpire di testa, Dibusz si supera con un intervento super. Al 26’, arriva la prima occasione del match per l’Ungheria. Un tiro di Sallai viene respinto da Donnarumma.

Gli Azzurri però non si perdono e continuano ad attaccare. Decisivo il contropiede al 30’, che porta Spinazzola a servire Barella al limite dell’area. Il centrocampista dell’Inter prende la mira e spara un missile all’incrocio dei pali. È 1-0 Italia. La squadra di Mancini domina sul campo: azione bellissima al 44’, con Politano che supera Szalai con un tunnel e serve Pellegrini al centro dell’area. È 2-0 Italia.

Secondo tempo

Bene l’Ungheria nel secondo tempo. Al 52’, buono il cross dalla trequarti, colpisce Szalai, ma Donnarumma salva. Ma gli Azzurri sono in gara e pochi minuti dopo si ritrovano in fase offensiva, con un tiro di Politano dal limite che si schianta sulla traversa. Intanto, l’Ungheria accorcia le distanze al 60’. Un cross dal lato destro mette in difficoltà Mancini, che sbaglia e centra la sua porta.

Ora l’Ungheria spaventa i padroni di casa. Contropiede ungherese, concluso da Sallai, ma il suo tiro è abbastanza centrale, facile per Donnarumma. La partita si blocca, le due squadre sono stanche, ma è l’Italia a tornare in corsa, con un tiro di Locatelli, fermato da Dibusz.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy