21.8 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

mercoledì, Maggio 25, 2022

Ischia, peggio di così non poteva andare!

Da leggere

Eccellenza- Albanova-Ischia: De Luise evita la beffa ma gli isolani chiudono al quarto posto, facendosi scavalcare dal Napoli United 

Da Lusciano Simone VicidominiL’Ischia dal sogno del secondo posto, chiude il suo campionato al quarto posto in classifica. Gli isolani impattano sul risultato di 1-1 al comunale di “Lusciano” contro l’Albanova, che dopo aver infranto il sogno dei playoff della Frattese rovina la festa anche ai gialloblu. La squadra di Iervolino in virtù dei risultati maturati sugli altri campi (vittoria del Napoli United 1-0 contro la Neapolis) viene scavalcata proprio in classifica dal team di Maradona,e dunque giocherà gli spareggi in trasferta. E’ il primo avversario sarà il temuto San Marzano. Quella dell’Ischia è stata una prestazione davvero brutta.

L’undici isolano nei primi venti minuti di gioco ha sofferto il pressing e la buona trama di gioco dei biancoazzurri. Con lo scorrere del cronometro, l’Ischia è venuta fuori costruendo alcune palle gol con Castagna prima e Filosa dopo. Ancora un’azione pericolosa dell’Ischia con Trofa che colpisce la traversa e con Muscariello che, sfruttando la respinta del portiere si è visto negare la gioia con il salvataggio sulla linea con un colpo di testa di super di Mallardo. In campo però, l’Albanova si è resa più volte pericolosa con conclusioni dalla distanza e che hanno chiamato in causa, più volte Mazzella.

Nella ripresa, a sbloccare il punteggio è stato Lepre che ha messo a segno un rigore, dopo un fallo in area di Chiariello su Roma. Il gol del vantaggio è stata una vera mazzata sotto l’aspetto psicologico per i gialloblu. Dalla panchina Iervolino ha cercato di rimontare e ha provato tutte le carte a sua disposizione. Fuori Pistola e dentro De Luise, che poco dopo la mezz’ora ha trovato il gol del pareggio nonostante la sospetta posizione di fuori gioco. Vibranti le proteste dei padroni di casa che hanno recriminato verso il direttore di gara costretto, poi, ad ammonire Mister Amorosetti.

L’Ischia ha provato fino alla fine a vincere la partita ma ha rischiato in più di qualche occasione di essere beffata in contropiede e si è letteralmente salvata con alcuni interventi provvidenziali sulla linea. “Miracoloso Muscariello sul tiro a botta sicura di Serrano. Quella di ieri era una partita che alla vigilia si aspettava complicata ma gli isolani se la sono complicata da soli. Diciamocelo , ieri Iervolino ha sbagliato l’undici iniziale. Non ci è piaciuto l’adattamento di Filosa al centro dell’attacco preferito a De Luise.

Sicuramente le assenze per squalifica di Buono e Montanino sono pesate, ma le alternative in chiave under ci sono. Perchè Pesce si è riscaldato per quasi tutto l’arco della partita senza mai entrare in campo? Il cammino verso la serie D inizia dalla prossima partita contro il San Marzano. In trasferta. Una strada lunga e complicata. Ma sognare si può…!

GLI SCHIERAMENTI- L’Albanovaè priva di Scarparo,Falco e Pastore per infortunio. Amorosetti sceglie il 4-2-3-1. Mallardo in porta, Lagnena e Mellini al centro della difesa, Puzone e Severino terzini. In mediana Lordi con Roma. In avanti al centro dell’attacco c’è Serrano supportato da Lepre, De Rosa e Ciccone.

L’Ischia deve riunciare agli squalificati Buono e Montanino. Iervolino manda in campo i suoi con un 4-3-3 con Mazzella tra i pali, Chiariello e Muscariello al centro della difesa con Florio a destra a Pistola a sinistra. In mediana Sogliuzzo in cabina di regia con Arcamone e Trofa ai lati. In avanti De Luise parte dalla panchina con Filosa che si posiziona al centro dell’attacco, Castagna e D’Antonio sulle corsie esterne.

LA PARTITA- Al 3′ errore difensivo dei gialloblu con Arcamone che nel tentativo di rinviare la palla, si fa rubare il tempo da Puzone che conclude con Mazzella che è bravo a bloccare. Al 15′ l’arbitro rimane a terra per una forte pallonata di Lordi per un calcio di punzione battuto velocemente. Al 18′ ci prova Serrano con una conclusione al volo dal limite dell’area, tiro che termina lontano dallo specchio della porta. Al 23′ primo squillo dei gialloblu: D’Antonio in ripartenza serve Arcamone che arriva dal limite dell’area, tiro ad incrociare sul il primo palo che però viene deviata in corner.

Al 28′ occasionissima per l’Ischia. Filosa riceve palla dal limite dell’area, serve sulla destra Castagna che conclude di prima intezione Mallardo ci mette una pezza respingendo, palla che arriva a Trofa ma il numero 8 isolano è sfortunato con il suo tentativo che termina sulla traversa. Al 35′ ci provano ancora con i gialloblu con una conclusione in posizione centrale dalla distanza di Castagna, palla che sorvola sulla traversa.

Al 42′ sugli sviluppi di un corner battuto da Sogliuzzo, colpo di testa a botta sicura di Muscariello che è bravo a prendere il tempo giusto al suo avversario ma Mallardo con un super intervento a mano aperta riesce a negare il gol. Al 44′ padroni di casa vicino ancora al gol: conclusione di De Rosa da fuori area che viene deviata in corner. Sugli sviluppi della bandierina, Lepre defilato riceve palla e conclude, pallone di poco alto sopra la traversa. Nell’unico minuto di extra time l’Albanova sfiora nuovamente il gol con una conclusione velenosissima di De Rosa dal limite dell’area con Mazzella che che vola con un’intervento strepitoso e devia in corner.

La ripresa inizia con gli stessi ventidue. Al 4′ tentativo di De Rosa dal limite da posizione centrale con Muscariello che ci mette la testa e diventa decisiva per la deviazione in corner. Al 12′ Roma viene messo giù in area di rigore da Chiariello, il direttore di gara concede il penalty. Proteste dei gialloblu. Sul dischetto va Lepre che battezza l’angolino basso e fa 1-0 e trova il suo decimo gol stagionale.

Iervolino si gioca la carta Cibelli al posto di Arcamone. Al 21′ l’Ischia sfiora il pareggio: Trofa imbuca in area per Castagna che tenta il tocco morbido, palla che accarezza il palo e termina fuori. Due minuti dopo, Trofa rimane a terra in area di rigore per un presunto fallo ma l’arbitro lascia giocare.

Alla mezz’ora di gioco doppio cambio nelle file dell’Ischia: fuori Pistola e D’Antonio e dentro Di Sapia (che va a fare il terzino e De Luise al centro dell’attacco) Al 33′ ci prova Ciccone con una conclusione che termina fuori. Al 35′ contropiede fulmineo dell’Albanova innescato da Lagnena che serve Serrano in area sulla destra, salta Chiariello e conclude ma Muscariello sulla linea di testa con un ottimo intervento riesce ad evitare il gol.

Sul capovolgimento di fronte l’Ischia trova il pareggio: Trofa di tacco al volo lancia sul filo del fuorigioco De Luise che davanti a Mallardo di destro insacca in rete, proteste vementi dei padroni di casa per via di un fuorigioco abbastanza netto dell’attaccante gialloblu e non segnalato dall’assistente di gara.

Al 40′ conclusione di Lordi che termina alta sopra la traversa. A pochi minuti dal termine Sogliuzzo lascia il posto a Di Costanzo che si mette al fianco di De Luise per cercare la spizzata vincente. Al 43′ ancora biancoazzurri vicino al gol: il neo entrato Basile tenta il pallonetto morbido che scavalca Mazzella in uscita ma ancora Muscariello sulla linea a salvare. Al 46′ l’Albanova resta in dieci per la doppia ammonizione di Romano. E’ l’ultima nota del match che termina sul risultato di 1-1.

ALBANOVA 1

ISCHIA 1

ALBANOVA: Mallardo,Puzone,Severino,Roma(17’st Romano)Lagnena,Mellini,Lepre,De Rosa,Serrano,Ciccone(34’st Basile (51’s.t Morgese)Lordi. In panchina: Santangelo,Iacone,Ianunese,Gallo,Pastore,Barra,Allenatore Amorosetti

ISCHIA: Mazzella,Florio,Pistola(30’st De Luise)Trofa,Chiariello,Muscariello,Filosa(24’st Trani) Arcamone.G(15’st Cibelli) Castagna,Sogliuzzo(41’st Di Costanzo)D’Antonio (30’st Di Sapia)In panchina: Musella,Conte,Arcamone M,Pesce. Allenatore Iervolino

ARBITRO: Vitalii Diomaiuta di Salerno (ass. Evangelista di Avellino e Porcelli di Benevento).

MARCATORI: 13’s.t Lepre (rig), 36′ st De Luise.

NOTE: 6-3 per l’Ischia. Ammoniti: Roma, Sogliuzzo,Pistola, Severino, Cibelli, Romano, Florio, Mellini. Espulso al 47’st Romano per doppia ammonizione. Durata: 46’p.t. 50′ s.t

Spettatori: circa 150 con una trentina di tifosi ischitani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy