Inter – Real Madrid, le pagelle: deludono tutti i nerazzurri

 

Chi sono i migliori e i peggiori della sfida di San Siro? Rodrygo entra e segna; Hazard torna ad alti livelli. Tra i giocatori dell’Inter solo insufficienze. Nerazzurri ultimi nel girone.

Inter

Handanovic 6: il portiere dell’Inter non ha colpe sui gol subiti ed ha il sangue freddo con i piedi nei pressing alti di Modric.
Skriniar 5: la difesa regge nel primo tempo con la difesa a tre, ma nel secondo tempo crolla e lo slovacco perde Rodrygo sul gol del 2-0.
De Vrij 5,5:  regge a malapena gli attacchi degli spagnoli, andando più volte fuori posizione.
Bastoni 5,5: non ha particolari colpe e paga l’insufficienza generale della squadra. Esce al rientro dagli spogliatoi. (dal 46′ D’Ambrosio 6: entra per il cambio modulo e viene posizionato come terzino destro. La partita era già in salita e non aveva modo di reindirizzarla.)
Hakimi 5: non trova mai le sue classiche incursioni ed è ben contenuto. Viene servito poco e male dai compagni ed è in ritardo sul gol di Rodrygo. (dal 63′ Sanchez 5,5: non riesce ad incidere sul match e a dare velocità e imprevedibilità alla squadra.)
Vidal 2: peggio, probabilmente non poteva fare. Inizia male il match con un erroraccio in uscita, ma l’espulsione per due ammonizioni consecutive per protesta costa alla sua squadra una partita di sofferenza.
Gagliardini 5: insicuro nelle giocate e spesso aggredito subito dagli avversari. Non riesce a garantire una prestazione sufficiente a livelli così alti. (dal 77′ Sensi SV)
Barella 5,5: non riesce a scuotere la squadra con le sue incursioni ed è ingenuo sul rigore causato su Nacho a inizio partita. Resta comunque quello che corre più di tutti, anche in situazioni difficili.
Young 5: in difficoltà per tutta la partita, sia in fase offensiva, che in fase difensiva.
Lukaku 5: viene contenuto dalla difesa madridista e il belga è colpevole di un attacco nerazzurro totalmente inesistente. (dall’86 Eriksen SV)
Lautaro 5: va in difficoltà contro i centrali del Real e incapace di provare un guizzo necessario a svoltare la partita. Esce all’intervallo. (dal 46′ Perisic 6: al suo ingresso in campo, la squadra inizia ad attaccare, ma troppo timidamente per impensierire gli avversari.)
all.Conte 4:  questa sera, gli scricchiolii visti contro il Torino sono diventate lacune e l’allenatore salentino non è riuscito ad arginarle; così, la prestazione è stata deludente contro quello che, di certo, non è il Real Madrid delle tre Champions consecutive.

Real Madrid

Courtois 6; Carvajal 7; Varane 6,5; Nacho 7; Mendy 6,5; Modric 7; Kroos 6,5; Vazquez 7; Odegaard 6,5 (dal 58′ Casemiro 6); Hazard 6,5 (dal 76′ Vinìcius SV); Mariano 6 (dal 58′ Rodrygo 7,5);all.Zidane 7

A cura di Claudio Savino

 

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Giuseppe Di Bari: Per il bene della Juve Stabia guardiamo avanti

Il D.S. Giuseppe Di Bari alla conferenza stampa di presentazione di Mister Pochesci fa un bilancio sulla chiusura del mercato di gennaio
[do_widget "HTML personalizzato"]