Napoli-Genoa, Mazzarri: “Tante volte ci gira anche male. Mi spiace per i tifosi”

LEGGI ANCHE

Visite : 0

Dopo la sconfitta contro il Milan, il Napoli fa ancora fatica a vincere e pareggia, in casa al Maradona, 1-1 contro il Genoa. Un risultato che di certo non rende felice gli azzurri che sono riusciti  a trovare il gol del pareggio al 90′ grazie a Ngonge. Ad analizzare e a commentare la sfida del Maradona tra Napoli-Genoa è lo stesso Walter Mazzarri, intervenuto in esclusiva nella classica intervista post partita ai microfoni di DAZN.

Napoli-Genoa, l’intervista post di Mazzarri

Mazzarri, come commenta questo pareggio?

“I giocatori fanno quello che possono, così come tutti. Ci gira male. Mi dispiace davvero per il pubblico che meriterebbe vittorie continue. Dispiace non farli completamente felici. Bisogna completamente pedalare e darsi da fare. Quei pochi errori che facciamo bisogna evitarli: al primo sbadiglio perdiamo gol mentre noi non lo facciamo. Non è facile per nessuno dare spiegazione”.

“Se guardiamo la partita, notiamo che nel primo tempo non abbiamo fatto tante occasioni pulite, ma quelle fondamentali per sbloccare la partita nel quale il portiere ha fatto una gran bella parata. Se il Genoa fosse andato in svantaggio si sarebbe visto un altro Napoli: giocare contro squadre sempre davanti alla loro area di rigore è abbastanza particolare. Bisogna stare zitti e pedalare e regalare a questa gente diverse soddisfazioni. Ora arriva la Champions e dobbiamo cercare di correggere la mezza sbavatura che a oggi ci fa prendere gol. Non si riesce ad andare in vantaggio e siamo sempre ansiosi: questa è la storia delle ultime gare”.

Come si cambia l’inerzia di questa stagione e come si sente per il Barcellona?

“I giocatori ci sono e lo si è visto già durante questa partita. Il Barcellona non verrà qui a fare barricate, quindi non dovremo fare un assalto come succede spesso e come avvenuto oggi. Quando ci sbilanciamo prendiamo diverse ripartenze e rischiamo di perderla. Mercoledì sarà diversa: ci proveremo. Meglio non parlare e affrontare la partita nel modo giusto sapendo del potere del Barcellona. Faremo il nostro gioco e speriamo di dare una gioia a questi tifosi”.

Perché Osimhen non è stato convocato?

“A detta sua e dei medici era ai minimi termini. Aveva contratture e pensando a quello che ha fatto in Coppa d’Africa pensavo che non valesse la pena rischiarlo. Penso che tutti avrebbero fatto come abbiamo fatto noi oggi. Domani si allenerà e speriamo di averlo pronto e ristabilito per la sfida contro il Barcellona”.

È una speranza o una certezza?

“Da quando sono arrivato l’ho avuto per poche partite. Speriamo che in queste 14 partite possa riaverlo a disposizione: parliamo di un’annata difficile”.

Ngonge potrebbe partire titolare?

Vedremo”.


F1, FP2 GP Monaco: Leclerc detta il passo, ma ottimo Hamilton

La premessa va fatta ed è sempre la stessa: è solo venerdì, siamo solo nelle prove libere, ma dalle FP2 del GP di Monaco...
Pubblicita

Ti potrebbe interessare