Scafati perde di un soffio, Brescia non perdona al PalaLeonessa

La Givova va ad un passo dalla prima vittoria in campionato, ma si scontra contro i biancoblu e una serie di decisioni arbitrali alquanto discutibili. 82-81 il finale dopo un overtime.

Ancora una bella prestazione, sfacciata e determinata, per la Givova Scafati, che, così come nelle due precedenti gare di campionato, esce di nuovo sconfitta, stavolta di misura 82-81, dopo un tempo supplementare, al PalaLeonessa, contro la Germani Brescia. La rabbia, mista all’amarezza, è tanta tra le fila scafatesi. Forse con un pizzico di lucidità e fortuna in più i gialloblu avrebbero potuto piazzare il colpaccio, sia al termine dei minuti regolamentari che all’overtime di una sfida decisa dagli episodi.

Ed è stato proprio un episodio in particolare ad aver pregiudicato l’andamento del match: un più che dubbio fischio dell’arbitro Pierciavalle quando mancano solo 5 secondi alla fine dei tempi regolamentari (fallo fischiato ad Henry, che forse lo aveva invece subito), che di fatto ha negato il successo alla truppa di patron Longobardi.

I due quintetti, infatti, si sono fronteggiati alla pari, nessuno dei due ha mai dato l’impressione di poter prendere in mano le redini dell’incontro, equilibrato sin dalla palla a due, sebbene sulla carta tra i due organici ci fosse una netta differenza di valori che però in campo non si è vista.

Nonostante le migliori percentuali al tiro da tre punti (41,9% contro 20,7%) ed il dominio sotto i tabelloni (46 rimbalzi contro 33), alla fine a fare la differenza è stata la stanchezza, la poca lucidità e le ben 24 palle perse. Ancora una volta si è però percepito che questa squadra, a maggior ragione con l’innesto di Logan, potrà dire la sua in maniera importante nella massima serie italiana.

Germani Brescia vs Givova Scafati: la cronaca del match

I primi punti sono di Pinkins (0-3 al 1’), poi la sfida prosegue a rilento, con errori su entrambi i fronti del gioco: ne viene fuori una partita equilibrata e dal punteggio contenuto (4-5 al 5’). Henry prova a far volare i suoi con una tripla al 6’ (4-8), ma Della Valle dalla lunetta è infallibile e, in un solo minuto, riporta la situazione in parità (8-8). Entrambi i tecnici ruotano gli uomini a propria disposizione, ma la situazione in campo permane equilibrata (12-11 all’8’) e tale resta fin alla sirena del primo quarto (16-16), nonostante Della Valle continui ad essere implacabile dalla linea della carità.

Il canovaccio resta lo stesso anche nella seconda frazione (20-19 al 12’), fino a quando i locali alzano la voce e provano ad allungare, facendo leva sul folletto Caupain (29-21 al 15’). Ma la Givova non molla e, nonostante le difficoltà, riesce a trovare le energie necessarie per tenersi aggrappata all’avversario e addirittura superarlo (29-32 al 17’), grazie ad un parziale di 0-11 firmato da Landi, Rossato e Lamb. La Germani non ci sta e risponde colpo su colpo: Cobbins e Gabriel vanno a segno e riportano di nuovo avanti i locali 33-32 al 18’. Con un bel testa a testa, i due quintetti raggiungono l’intervallo sul 37-36.

 

Diego Monaldi al tiro durante la sfida tra Germani Brescia e Givova Scafati della terza giornata
Diego Monaldi al tiro durante la sfida tra Germani Brescia e Givova Scafati della terza giornata (fonte: ufficio stampa Scafati Basket 1969)

Henry è il protagonista dei primi minuti della ripresa, nei quali i gialloblu si portano avanti 37-41 al 23’. Coach Magro striglia i suoi, che reagiscono con veemenza e, con un break di 9-2, di interesse ed intensità col trascorrere dei minuti (48-48 al 27’), restando equilibrata fino al suono della terza sirena (55-55). È un ottimo Landi, in avvio di ultima frazione, a segnare la tripla del 55-58 al 31’, che costringe coach Magro al time-out. Le difese hanno ragione dei rispettivi attacchi, con la conseguenza che il punteggio si mantiene basso ed equilibrato (60-60 al 34’).

I tentativi dei lombardi di distanziare gli avversari si infrangono al cospetto di capitan Rossato e soci, che vendono cara la pelle e non si lasciano surclassare, neppure quando la battaglia fisica prende il sopravvento su quella tecnica (66-67 al 38’). Il gioco confuso sembra agevolare i viaggianti, che però perdono Thompson e Stone per raggiunto limite di falli. Proprio qualche fallo di troppo penalizza i campani che si ritrovano sotto 72-70 a 21’’ dal termine. Una tripla di Monaldi a soli 5’’ dal termine porta però in vantaggio i salernitani (72-73). Un dubbio fallo di Henry su Gabriel manda quest’ultimo in lunetta (73-73) e rinvia il verdetto finale all’over time.

La precisione al tiro di Petrucelli e compagni premia la compagine di casa, che approfitta del calo scafatese per stanchezza ed allunga 79-74 al 42’ e 82-76 al 43’. Una tripla di Lamb tiene viva la Givova (82-79 al 44’), ma proprio lui nell’ultimo possesso si butta inspiegabilmente dentro l’area in penetrazione anziché tirare da tre, regalando il successo di misura 82-81 alla Germani Brescia.

Trevor Thompson sovrasta Christian Burns appoggiando a canestro
Trevor Thompson sovrasta Christian Burns appoggiando a canestro (fonte: ufficio stampa Scafati Basket 1969)

Il tabellino

GERMANI BRESCIA 82 – 81 GIVOVA SCAFATI

GERMANI BRESCIA: Gabriel 8, Massinburg 5, Della Valle 20, Caupain 4, Petrucelli 19, Cobbins 6, Odiase 10, Burns, Laquintana 2, Cournooh, Moss 2, Akele 6. Allenatore: Magro Alessandro. Assistenti Allenatori: Di Paolantonio Emanuele, Cotelli Matteo.

GIVOVA SCAFATI: Stone, Lamb 19, Thompson 6, Pinkins 13, De Laurentiis 3, Landi 10, Rossato 7, Henry 11, Monaldi 9, Ikangi 3. Allenatore: Rossi Alessandro. Assistenti Allenatori: Nanni Francesco, Mollica Francesco.

ARBITRI: Borgioni Denny di Roma, Perciavalle Alessandro di Torino, Marziali Silvia di Roma.

NOTE: Parziali: 16-16; 21-20; 18-19; 18-18; 9-8. Falli: Brescia 23; Scafati 31. Usciti per cinque falli: Thompson, Stone. Tiri dal campo: Brescia 25/70 (35,71%); Scafati 24/60 (40,0%). Tiri da due: Brescia 19/41 (46,3%); Scafati 11/29 (37,9%). Tiri da tre: Brescia 6/29 (20,7%); Scafati 13/31 (41,9%). Tiri liberi: Brescia 26/31 (83,9%); Scafati 18/22 (81,8%). Rimbalzi: Brescia 33 (8 off.; 25 dif.); Scafati 46 (12 off.; 34 dif.). Assist: Brescia 20; Scafati13. Palle perse: Brescia 9; Scafati 24. Palle recuperate: Brescia 8; Scafati 4. Stoppate: Brescia 1; Scafati 0.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Juve Stabia, i risultati del settore giovanile nel weekend

Juve Stabia, i risultati del settore giovanile nel weekend: vittoria per la Primavera contro il Bari e vince anche l'Under 15. Pareggio 1-1 per l'Under 17