26.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

domenica, Luglio 3, 2022

A settembre L’università tra le vele di Scampia

Da leggere

In un intervista al quotidiano Repubblica, il rettore dell’Università Federico II, Matteo Lorito, ha annunciato l’apertura di un polo universitario a Scampia.

A settembre L’università tra le vele di Scampia

Il fatto

Per l’inizio del nuovo anno accademico aprirà un polo dell’Università Federico II a Scampia.

La sede ospiterà circa 1500 studenti del corso di scienze infermieristiche.

A settembre il comune di Napoli punta a consegnare l’immobile e a mettere in ordine tutti i documenti.

Matteo Lorito a Repubblica: “Come Federico II siamo già pronti. Stiamo definendo nei dettagli il progetto con la Scuola di Medicina, abbiamo individuato la destinazione delle singole aree e dei singoli spazi. Aspettiamo la consegna dell’immobile e le autorizzazioni, poi nel giro di un mese contiamo di iniziare le lezioni”.

Clicca QUI e leggi l’intervista integrale.

È un segnale forte che denota la presenza dello Stato in quel quartiere che è e ed è stato uno degli scenari di quell’inferno che tutti chiamiamo Camorra.

Un progetto che non si ferma qui.

Conclude il rettore: “Mi piacerebbe realizzare qualcosa nell’area ex Nato di Bagnoli. L’immobile non è nostro, ma siamo a disposizione per ragionare insieme alla Regione su un progetto per i giovani, magari in materia di cinematografia e arti visive. Ma ci sono anche altre opportunità: come Villa Tropeano a Ponticelli e Villa Ferretti a Bacoli. Non dimentichiamo il centro di Napoli, naturalmente. Ma nelle periferie l’università può avere davvero un grande impatto. Noi ci crediamo”.

Un baluardo della cultura per dire no al crimine organizzato

la diffusione della cultura è il punto fondamentale per vincere la lotta al crimine organizzato.

La repressione dello Stato non basta.

Basti pensare alla situazione di Castellammare.

Nonostante le numerose operazioni delle autorità giudiziarie abbiano portato dietro le sbarre una cosa come 200 camorristi negli ultimi 20 anni, l’informativa Cerbero ci fa capire come la camorra stabiese, sfruttando il suo potere sociale, il ricatto e la sub cultura di quei quartieri abbandonati da tutti, riesca a rigenerarsi grazie all’ingresso delle nuove leve.

Nuovamente Forum: “sconfiggiamo la camorra con la cultura”

Sulla questione sono intervenuti anche i ragazzi di Nuovamente Forum attraverso un post Instagram che ha raccolto numerosi click.

“La camorra è un fenomeno che potrà estinguersi solo organizzando una rivoluzione culturale.

Questo è un fatto eccezionale: l’aprire un’università in quel luogo dove la criminalità organizzata ha fatto e fa da padrona è un segnale forte.

Nonostante i quartieri di periferia, e ancor di più la zona di Scampia, siano sempre stati guardati con cinismo a causa delle continue azioni criminose, questo università vele scampiaè un dato che lascia ben sperare.

Uno spiraglio per una rinascita sociale, ma soprattutto culturale, che in questi luoghi è stata spesso lasciata ai margini.

Noi di nuovamente forum vogliamo essere protagonisti nella lotta contro le mafie, sensibilizzando e raggruppando tutti quei giovani che vogliono dire e urlare “no alla camorra”

CLICCA QUI E VISUALIZZA IL POST

L’organizzazione gragnanese è stata l’unica a presentare una lista alle elezioni per la nomina del consiglio del Forum Dei Giovani di Gragnano.

Daniele Principe e la sua squadra a breve saranno ufficialmente proclamati come nuovo gruppo che prenderà le redini del comando del Forum dei Giovani di Gragnano.

LEGGI ANCHE

Forum dei Giovani Gragnano: la squadra di Principe

Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook!

a cura di De Feo Michele / Redazione Campania

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy