Adriana Volpe e Marito: la fine di un matrimonio con minacce e accuse agghiaccianti

La drammatica e forte testimonianza nell’aula del Tribunale vede Adriana Volpe protagonista con il suo ex marito, l’imprenditore Roberto Parli, di una vicenda molto triste e drammatica caratterizzata da insulti e minacce pesanti.

Nelle dichiarazioni rese da Adriana Volpe in aula, viene da Lei descritta un’esistenza familiare  segnata dalla sofferenza e dai timori.

Insulti, minacce anche in presenza della figlia: la conduttrice televisiva, durante il processo davanti alla quinta sezione penale, che vede imputato l’ex marito Roberto Parli per maltrattamenti in famiglia, esprime una storia drammatica con episodi di estremo disagio.

In questo processo, sono parte lesa la Volpe e la figlia minore mentre l’ex marito Roberto Parli (figlio del proprietario del Chiasso, imprenditore centrale nel mondo del calcio elvetico) è sottoposto al divieto di avvicinamento e non può avere contatti, neanche telefonici, con la propria figlia.

“Ho vissuto nel panico, mio marito non era più l’uomo che avevo conosciuto.

Mi insultava in tutti i modi possibili e immaginabili, anche in presenza della bambina o in mia assenza.

Mi diceva ‘ti rovino, ti distruggo’”, ha detto Adriana Volpe, riferisce l’ANSA.

Una relazione, un matrimonio che però la presentatrice descrive come un “rapporto solido”, e Parli prima della morte di suo padre “un papà meraviglioso”, un “marito presente”.

La crisi matrimoniale di Adriana Volpe e Roberto Parli nel periodo della pandemia

770px-Adriana_Volpe_2014
Di Niccolò Caranti – Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=32027689

I primi segnali della crisi matrimoniale di Adriana Volpe e Roberto Parli si sarebbero avuti nel periodo della pandemia, in modo particolare durante la prima ondata dell’emergenza scaturita dal Covid-19, precisamente mentre la conduttrice si trovava nella casa del Grande Fratello Vip, a gennaio 2020:

Appena appresa la notizia della pandemia, Adriana Volpe è uscita dal gioco volontariamente il 19 marzo, quando è stata informata che il padre di Roberto stava male ed era ricoverato. Il padre di Adriana Volpe, mentre sua figlia era ancora al Grande Fratello, si era reso conto che Roberto Parli era cambiato, che prelevava ingenti quantità di denaro dal conto della moglie.

Nei mesi successivi Roberto Parli  ha confessato alla moglie di essere entrato in un tunnel, aveva perso soldi investendo online. Poi ha iniziato a dire davanti ai genitori  di Adriana Volpe di volerla distruggere portandole via la bambina senza avergliela fatta vedere mai più.

Il crollo di Roberto Parli dopo la morte di suo padre

Secondo Adriana Volpe, la grave perdita del padre Ernesto, per Roberto Parli, avrebbe avuto conseguenze devastanti sull’ex marito provocandone il crollo.

Oltre al tumore, contro cui combatteva, il suocero della presentatrice purtroppo aveva contratto il Covid nella prima ondata. La malattia lo aveva piegato.

“La morte del padre lo ha fatto entrare in una spirale, si svegliava tardissimo, il pomeriggio era lucido, poi gli saliva il livore e la sera perdeva le staffe e diventava aggressivo”, ha proseguito la Volpe.

Rispondendo alle domande del pm, la conduttrice ha svelato alcuni episodi di aggressioni verbali e minacce e ha riferito che durante la sua permanenza nella casa di Cinecittà, la figlia era “completamente lasciata a se stessa”.

La coppia è separata dal giugno 2021 e il procedimento è nato dalla querela presentata nell’ottobre dello stesso anno, seguita dalla misura del divieto di avvicinamento decisa dal giudice. “Mia figlia viveva in uno stato d’ansia e anche io ho vissuto malissimo. Una persona che ripete ‘io ti rovino’ è una spada di Damocle”.

Roberto Parli, accusato di maltrattamenti, è ora indignato e si difende

Attraverso il lavoro e le parole della sua legale, Roberto Parli ha smentito le accuse mosse dall’ex moglie Adriana Volpe nei suoi confronti, “soprattutto quelle riguardanti la figlia che, anzi, è sempre stata da questi protetta”.

“È con indignazione per ciò che ha letto dalle svariate testate giornalistiche che Roberto Parli smentisce tutte le gravi accuse mosse dalla moglie, soprattutto quelle riguardanti la figlia che, anzi, è sempre stata da questi protetta”. A dichiararlo è Laura Corbetta, avvocata di Roberto Parli, ex marito di Adriana Volpe. Il riferimento è alle dichiarazioni rilasciate in aula dalla conduttrice nell’ambito del processo per maltrattamenti in famiglia in cui Parli è imputato.

L’avvocato Laura Corbetta riferisce che Adriana Volpe “con altrettanta menzogna e scorrettezza ha proferito le gravi accuse contro il marito divulgandole senza scrupolo, come quella riferita ai soldi che, a suo dire, avrebbe speso per scopi diversi da quelli famigliari”. Accuse che l’imputato, fa sapere l’avvocata, smentisce.

“È sempre stato il marito a provvedere al sostentamento in via esclusiva della famiglia, al pagamento di vacanze da sogno in località esclusive frequentate, grazie a lui, anche dalla moglie. Adriana Volpe non ha proprio risparmiato nessuno pur di ottenere tutto quanto potesse servirle per sostenere la richiesta economica di 500mila euro di cui all’atto di costituzione di parte civile”.

La risposta in aula ad Adriana Volpe da parte dell’ex marito Roberto Parli

E’ forte la preoccupazione di Roberto Parli circa le sorti della propria figlia che, allo stato attuale, non può ancora vedere in quanto lontana dal suo ambiente familiare  da lei tanto amato. L’uomo, infatti, è stato raggiunto da un divieto di avvicinamento sia all’ex moglie sia alla bambina.

L’avvocato di Roberto Parli, Laura Corbetta, sostiene ,infatti, che il suo assistito è un padre che è sempre stato presente e che ora non può avere contatti con la sua bambina, neanche telefonici, a causa del divieto di avvicinamento,  misura disposta dopo la denuncia presentata dalla ex moglie. Denunce che sono presentate anche in Svizzera. Su questa misura sono state presentate due istanze di revoca, di cui una appellata. Se Roberto Parli non ha contatti con la figlia in questo momento non è certo per sua volontà.

Ci auguriamo che la vicenda si risolva nel migliore dei modi soprattutto perché in essa è presente una minore di cui sicuramente entrambi i genitori desiderano la serenità e la felicità.

Fonte foto: Di Stefano Calvagna – screenshot autoprodotto, Pubblico dominio, https://it.wikipedia.org/w/index.php?curid=8866792

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Juve Stabia, al via la prevendita dei biglietti per il Messina

Juve Stabia, al via la prevendita dei biglietti per il match con l'ACR Messina: i prezzi e le modalità di acquisto