Morte Satnam Singh, datore lavoro indagato per caporalato da 5 anni

LEGGI ANCHE

(Adnkronos) –
Renzo Lovato, padre di Antonello Lovato, il 37enne che ha abbandonato davanti casa il bracciante indiano Satnam Singh dopo aver perso il braccio destro in un incidente sul lavoro nella sua azienda agricola, è indagato da 5 anni per reati di caporalato.E’ quanto emerge da un documento mostrato in esclusiva dal Tg di La7 nell’edizione delle 20, come annunciato dal direttore Enrico Mentana su Facebook.  “Ecco, come avevamo denunciato, l’evidenza del fatto che un esteso e sistematico regime di caporalato dominava le campagne dell’agro pontino – scrive nel post il direttore Mentana – e che l’azienda per cui lavorava, trattato in modo inumano, Singh Satman ne era un esempio notorio: proprio Renzo Lovato, quello che ha provato a dire che Satman ‘ha compiuto una leggerezza che è costata cara a tutti’, è indagato da 5 anni per reati di caporalato.

Questo documento sarà mostrato nel TgLa7 di stasera.Leggerlo non può che fare indignare ancora di più: perché tutto era già risaputo”.  —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Formula Uno, GP Gran Bretagna 2024: le pagelle di Carlo Ametrano

Ha fatto la storia ed è stato perfetto. Lewis Hamilton vince a casa sua battendo ogni tipo di record. Nona vittoria sul tracciato di...
Pubblicita

Ti potrebbe interessare