9.2 C
Castellammare di Stabia
venerdì, Aprile 9, 2021

Week end di controlli per i trasgressori del Covid a Rogliano(CS)

Da leggere

Speriamo si tratti delle strette finali ma come ben sappiamo, esclusi i benestanti che potevano volare in vacanza, il nostro Paese sta vivendo la seconda Pasqua blindata.

Meno stretta di quella precedente, pur non trovandosi agli arresti domiciliari, gli Italiani sono chiamati a rispettare comunque, una lunga serie di restrizioni, quanto mai necessarie ma che certo si sommano ai mille altri problemi che una popolazione sfiancata, sta affrontando.

Questo comporta persino un lavoro maggiore per le forze dell’ordine. In aumento i casi di aggressione anche nei loro confronti, TSO, violenze domestiche e come sempre gli immancabili “furbetti del Covid”.

Per quanto la gente sia sfinita, gli italiani continuano a comportarsi bene, a parte gli irriducibili di ristoranti, aperitivi, festicciole e assembramenti vari da dipendenza da movida.

Nel fine settimana pasquale, su invito del Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza, i militari del territorio, hanno intensificato i controlli in tutta la Valle del Savuto, finendo col sanzionare 30 persone.

Su segnalazione, il sabato i Carabinieri di Grimaldi, si sono recati in località Parco della Foce, dove si stava svolgendo un mega pic-nic pasquale, ricco di cibi e bevande ma senza traccia di mascherine. Multati quindi, 8 giovani i quali avevano contravvenuto a diversi divieti, assembrandosi senza mascherine e provenienti da fuori Comune.

A pasquetta invece, sono stati i Carabinieri di Parenti con i colleghi della Radiomobile di Rogliano ad elevare diverse sanzioni.

Si sono imbattuti in 5 personaggi ben noti per i numerosi precedenti, che scorrazzavano tutti nella stessa auto, fra un comune e l’altro, dichiarandosi alla ricerca di un gelato… peccato che i carabinieri abbiano verificato e i signori non erano stati visti in nessuna gelateria, pur avendole passate tutte e regolarmente aperte.

Anche per loro, sconfinamento e persone in auto non conviventi.

Sempre ieri, nel centro storico di Rogliano, un militare libero dal servizio, notando in gran via vai di gente da una cantina posta in un vicolo, provvedeva ad un controllo, scoprendo un vero ritrovo clandestino, fra anziani intenti a giocare a carte, gente a bere e fumare, tutti allegramente assembrati e senza mascherine.

Scattato quindi il verbale da 400 euro a testa, a tutti i presenti.

Ulteriori sanzioni hanno riguardato violazioni del coprifuoco notturno sia nella notte di domenica che in quella di lunedì.

I controlli proseguiranno senza sosta anche nei prossimi giorni, nella speranza di scoraggiare ogni iniziativa negazionista o meglio ancora, menefreghista.

Non sappiamo se andrà tutto bene, quanto al diventare migliori, purtroppo, sembrerebbe di no.

Da tutti quelli che rispettano le restrizioni, un sentito grazie agli uomini dell’Arma, che come sempre, dedicano ogni festività, alla nostra sicurezza.

Non sarà stata un granché come Pasqua ma speriamo tutti nella resurrezione…

Francesca Capretta / Cronaca Calabria

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio


Ascolta con un altro player
Winamp, iTunes Windows Media Player Real Player QuickTime

Sponsor

Ultime Notizie

- Pubblicità -