26.1 C
Castellammare di Stabia

Stato di emergenza al molo 21 di Capri

LEGGI ANCHE

Lo stato di emergenza al molo 21 di Capri è preoccupante a causa delle ripercussioni dello sgrottamento causato dal moto ondoso generato dalle eliche delle imbarcazioni che vi attraccano.
Questo ha portato all’adozione di misure drastiche, compreso lo stop temporaneo dei traghetti e dei Tir merci che accedono al molo.

L’azione delle onde causata dalle eliche dei traghetti ha provocato uno sgrottamento che mette in pericolo la banchinella.
La banchinella, infatti, è minacciata dai danni causati dallo sgrottamento provocato dal moto ondoso generato dalle eliche delle imbarcazioni che attraccano al molo.

A causa di ciò, sono stati decretati lo stop ai collegamenti marittimi con l’isola e il divieto di transito dei Tir merci sul molo.
Di seguito vengono analizzati i motivi dell’emergenza e le conseguenze sull’isola, sul turismo e sugli abitanti.

Il molo 21 di Capri è in stato di emergenza

Emergenza approdi al molo 21 di Capri: rischio, stop a traghetti e Tir merci

Il caso:

Il molo 21 di Capri è in stato di emergenza a causa dell’azione delle onde provocate dalle eliche dei traghetti che attraccano al porto.
Il movimento ondoso ha infatti causato uno sgrottamento della banchinella, con il rischio che quest’ultima possa crollare.
La situazione è delicata e pericolosa, tanto che sono stati adottati provvedimenti drasticis, come lo stop ai collegamenti via mare con l’isola e il divieto di transito per i Tir merci sul molo.

L’emergenza

L’emergenza al molo 21 di Capri sta causando pesanti inconvenienti sull’isola e richiede una seria attenzione e interventi immediati.
Lo sgrottamento, causato dal moto ondoso generato dalle eliche delle imbarcazioni, mette in pericolo la banchinella e rende necessaria l’adozione di misure drastiche.
Attualmente, sia i traghetti che i Tir merci sono stati sospesi per evitare ulteriori danni.
Questa decisione ha un impatto significativo sulla mobilità e sull’approvvigionamento dell’isola, ma è fondamentale per garantire la sicurezza e la stabilità del molo.

Il rischio associato all’emergenza è innegabile.

Lo sgrottamento causato dal moto ondoso delle eliche può provocare danni strutturali alla banchinella e mettere in pericolo le persone e le merci che transitano attraverso il molo.
È pertanto essenziale che vengano prese misure tempestive per mitigare gli effetti negativi del moto ondoso e garantire la sicurezza delle operazioni portuali.
L’azione del moto ondoso generato dalle eliche delle imbarcazioni è particolarmente problematica in questa situazione di emergenza.
Il continuo impatto sul molo 21 di Capri può provocare ulteriori danni strutturali e rendere ancora più instabile la banchinella.
È necessario valutare attentamente l’entità del rischio e adottare soluzioni adeguate per ridurre al minimo gli effetti del moto ondoso, proteggendo così la struttura portuale e le attività che dipendono da essa.

Il danno alla movimentazione.

Lo sbarramento dei collegamenti marittimi per Capri sta provocando un grave danno al turismo, e quindi all’economia, dell’isola che ogni anno accoglie migliaia di visitatori, attratti dalle bellezze naturali, artistiche e culinarie dell’isola azzurra con gravi ripercussioni anche sull’economia dell’isola.
Infatti, gli abitanti, ma anche i turisti, sono impossibilitati a usufruire dei collegamenti marittimi da e per l’isola, con gravi ripercussioni, sia sulle attività commerciali che sulla vita quotidiana degli isolani.

Leggi altro

’L’oroscopo di Nina’’ per lui e per lei del 24 Luglio 2024, in esclusiva per ViVicentro

Scopri le previsioni giornaliere di Nina: pagella, compatibilità e colori per il tuo segno zodiacale.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare