Sharon Prisco: “Voglio vincere l’Europeo”

LEGGI ANCHE

Visite : 2

Le parole della pugile Sharon Prisco intervenuta in esclusiva a ViViRadioWeb.

Sharon Prisco: “Voglio vincere l’Europeo”

Zaino in spalla, guantoni pronti e via! Dopo le vacanze si ritorna a lavorare, soprattutto se gli appuntamenti sono davvero ravvicinati. È il caso di Sharon Prisco. La giovane pugile e campionessa italiana ha voglia di tornare sul ring e fame di vittoria, con un unico grande obiettivo intravisto: gli Europei under-22. Ed è proprio Sharon a raccontare in esclusiva a Marco Palomba e Carlo Ametrano su ViViRadioWeb i suoi obiettivi in vista di questa seconda parte di stagione.

Sharon, bentornata dalle vacanze! Quali sono i tuoi prossimi impegni?

“Il prossimo impegno è a breve: il 16 settembre sono impegnata in una manifestazione che si terrà a San Nicola La Strada, in cui dovrò combattere contro una pugile di Perugia. Dal 27 al 1° ottobre invece ci saranno i Campionati Italiani under 22 che si disputeranno a Mondovì. Puntiamo naturalmente a quello: voglio vincere e portare a casa il titolo per la terza volta a casa”.

Senza dimenticare il torneo WBL.

“Spero di riuscire a esserci, perché sarò molto impegnata con la Nazionale in vista degli Europei che saranno verso fine novembre-inizio dicembre. Adesso penso però ai Campionati italiani, poi vedremo più avanti”.

Come ti senti a dover passare poi in una categoria superiore a quella in cui combatti attualmente?

“Sarà un po’ dura, ma a chi piace il pugilato sa che è una cosa normale: passare a una categoria più grande e confrontarsi con atlete più grandi è senza dubbio una bella sfida per me e non vedo l’ora di viverla tutta”.

È più difficile prepararsi mentalmente a un match nel Campionato Italiano o in Nazionale?

“A livello internazionale è molto più difficile, molto di più per l’aspetto mentale. Sapere che stai all’estero, quest’anno per esempio in Azerbaijan, lo vivi sempre in maniera diversa e faticosa. Sarà molto dura, ma sono fiduciosa: speriamo bene”.

Anche lo studio degli avversari è diverso?

“In realtà sì, perché ogni nazione ha il suo stile di pugilato. C’è chi non focalizza la sua attenzione sulla tecnica ma è da temere allo stesso tempo tantissimo”.

Tra i vari stili, quale ritieni più adatto a te?

“Mi piace molto di più quello italiano. Per me la tecnica è fondamentale: mi piace quello pulito, bello da vedere e senza scorrettezze”.

Sei ormai diventata di casa alla Boxe Vesuviana, come ti stai trovando?

“Mi trovo benissimo con loro. Dico la verità sono anche emozionata: ai Campionati Italiani avrò il maestro Nespro e Perna all’angolo. Non vedo l’ora di affrontare la prima esperienza con loro”.


StabiAmore, Gianfranco Piccirillo: La Juve Stabia è stata costruita benissimo

Gianfranco Piccirillo, Presidente onorario dell’Associazione Stabiamore, ci parla della stagione calcistica delle vespe e dello scudetto del 1945
Pubblicita

Ti potrebbe interessare