Scannapieco (Cdp): “Nel 2022-23 il nostro impatto ha generato 1,6% del Pil”

LEGGI ANCHE

(Adnkronos) – Nel biennio 2022-23 l'impatto della attività di Cassa Depositi e Prestiti ha generato circa l'1,6% del Pil nazionale, contribuendo a creare o mantenere 410 mila posti di lavoro. Lo ha sottolineato l'ad di Cdp Dario Scannapieco presentando il bilancio 2023. Scannapieco ha ricordato come “le risorse impegnate nel biennio 2022-23 sono state di circa 51 miliardi e così siamo in una traiettoria nettamente migliore rispetto al piano 2022-24, posizionandoci già al 78% del target”. Nei due anni – ha aggiunto – “sono stati così attivati investimenti per 133,5 miliardi, un livello superiore al 100% del target, e con un effetto leva di 2,6 volte, superiore al 2,0x del target triennale” “Il 90% degli italiani vive in comuni in cui Cdp ha finanziato almeno una controparte” ha ricordato l'ad, spiegando che “sono 60 mila le imprese finanziate direttamente o tramite il canale bancario oltre a 2400 enti della pubblica amminstrazione”. “All'inizio avevamo trovato una situazione di capitale un po' fragile” ma come confermano i risultati del bilancio 2023 CDP ha “ricostruito un buffer, grazie anche a una politica attenta sui dividendi, alla dismissione di asset non strategici e al ricorso a strumenti di condivisione del rischio”. —economiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Crotone, Zauli: con la Juve Stabia punto ottimo in chiave playoff

Lamberto Zauli, allenatore del Crotone, ha rilasciato alcune dichiarazioni in sala stampa al termine del match con la Juve Stabia
Pubblicita

Ti potrebbe interessare