Stefano Russo
Stefano Russo

Russo: Vincere per festeggiare. I tifosi meritano di più

Le parole di Russo durante la conferenza stampa organizzata dalla Juve Stabia

Per la consueta conferenza stampa infrasettimanale, si è presentato per commentare la vittoria di Ischia e presentare il match del Menti contro la Lupa Castelli Romani, il portiere delle vespe Stefano Russo.

Ecco le parole del numero uno gialloblù, autore di due grandi parate sull’isola: “Era importante vincere con l’Ischia, sia perché è un derby sia perché c’erano in palio punti fondamentali in ottica salvezza. Siamo stati bravi a tornare a casa con i tre punti e ora dovremo vincere domenica per chiudere definitivamente la pratica. Sono contento perché ho messo anche la mia firma sulla vittoria compiendo qualche intervento importante.

Mi aspetto una Lupa che verrà qui per difendere l’onore, sono già retrocessi ma non verranno qui in gita, le ultime loro due gare lo dimostrano, hanno perso all’88’ a Catania e hanno vinto 2–1 contro un Martina Franca che invece aveva bisogno di punti. Onestamente ci importa pochissimo degli altri, noi siamo concentrati e vogliamo vincere perché la salvezza ce la meritiamo.

È stata una stagione particolare è sicuramente vogliamo chiuderla nel migliore dei modi.

Dal punto di vista personale? Sono abbastanza soddisfatto del mio campionato. Purtroppo ho subìto un grave infortunio e li è stato il punto più basso della mia stagione, per fortuna sono stato bravo a recuperare il posto.

La concorrenza? Per me è uno stimolo a fare bene. La società aveva preso un gran portiere come Polito per sopperire alla mia assenza e lui ha fatto molto bene. Io mi gioco sempre le mie chance con la speranza di convincere il tecnico a mandarmi in campo.

Il futuro? Ora pensiamo a vincere domenica, con la salvezza in tasca potremo pensare al futuro. Sicuramente ora siamo tutti concentrati sulla partita con la Lupa Castelli, non dobbiamo prendere sottogamba la partita.

I tifosi? Anche ad Ischia sono stati encomiabili. Negli ultimi due mesi ci sono stati vicinissimi e grazie a loro abbiamo messo da parte i momenti bui e siamo ripartiti. Grazie alla loro spinta abbiamo conquistato punti importanti che probabilmente saranno quelli decisivi per la salvezza. Non so quale sarà il mio futuro ma mi auguro che le vespe il prossimo anno lottino per la B, questa piazza merita di lottare per le posizioni di vertice”