Premiazione concorso di scrittura 22-23: Lions Stabia

LEGGI ANCHE

Castellammare di Stabia: Scuola e associazionismo uniti per la diffusione tra i giovani dell’amore per la cultura e il rispetto per la propria città: premiazione concorso scrittura 22-23

Premiazione del concorso di scrittura 2022/2023: Lions Club Host di Castellammare di Stabia

Organizzato dal Lions Club Host di Castellammare di Stabia, ieri sera, presso l’Auditorium Rita Levi Montalcini del “Liceo Scientifico Francesco Severi” di Castellammare di Stabia, si è svolta la premiazione del concorso di scrittura a.s.2022/2023, riservato agli alunni del triennio delle scuole superiori.

Tema del concorso

Il concorso ha impegnato gli studenti degli istituti stabiesi nella produzione di un testo, in forma sia scritta sia in altre forme comunicative come video e fumetti.
L’elaborato prodotto era un commento de “L’estasi di Chiara” del prof. Raffaele Bussi, un romanzo dal piccolo formato ma denso di significato.

I partecipanti

Ad accettare la non facile sfida, gli alunni degli Istituti: I.I.S. “E. Ferrari”, L.C. “Plinio Seniore”, L.S. “F. Severi” e I.I.S. “M. P. Vitruvio” di Castellammare di Stabia, i quali, dopo aver letto in classe il romanzo, si sono cimentati nella elaborazione di un commento critico sull’opera.

La Giuria

Sul palco il Presidente del Lions Club di C/mare di Stabia Host Concetta Conte, Raffaele Bussi autore del Romanzo “L’estasi di Chiara”, Carmen Matarazzo Presidente dell’Associazione “Achille Basile”, Luigi Vicinanza Editorialista de “La Repubblica”.
Ad introdurre gli interventi la prof.ssa Annalisa Quartuccio.

Concorso Lions Castellammare di Stabia Liceo Scientifico Severi

Il dibattito

Dal dibattito è emersa la passione e la determinazione con la quale scuola e associazionismo perseguono l’intento della diffusione della cultura tra i giovani, l’attenzione con la quale sono seguiti gli studenti degli istituti stabiesi, con proposte didattiche sempre nuove e coinvolgenti.
Dalla puntuale ricostruzione della trama de “L’Estasi di Chiara” e dal commento della prof.ssa Matarazzo, sono scaturite riflessioni profonde sui messaggi veicolati dal testo: dall’amore di Chiara, donna terrena e donna spirituale, femminista ante litteram, a quello dell’amore di Flora per Castellammare, città dai suggestivi tramonti.
È proprio dall’amore e dal rispetto per Castellammare che i giovani devono ripartire, impegnandosi perché diventi una città migliore, per avere la prospettiva di sempre più migliorarsi in futuro, secondo Luigi Vicinanza Editorialista de “La Repubblica”.
“Il destino di questa città è nelle vostre mani. Siete voi i protagonisti della realtà. Castellammare non è una città di provincia, ma una città-mondo che contempla tutte le contraddizioni del nostro tempo e la complessità del mondo intero”
– ha sottolineato il bravissimo giornalista stabiese, plaudendo all’opera di Raffaele Bussi “che mette sempre al centro la storia di questa città”.

Premiati e loro Docenti

Ad accompagnare con visibile orgoglio gli alunni alla premiazione, erano presenti diversi docenti delle scuole superiori stabiesi, nonché la D.S. dell’Istituto Enzo Ferrari, dott.ssa Giovanna Izzo e la D.S. dell’Istituto Vitruvio, prof.ssa Angela Cioffi.

L'alunna Annarita Aiello della 5AT del Vitruvio accompagnata dalla prof.ssa Giusy Agozzino
L’alunna Annarita Aiello della 5AT del Vitruvio accompagnata dalla prof.ssa Giusy Agozzino
Primi classificati per le recensioni, gli alunni:
  • Francesco Calenda del Plinio Seniore,
  • Remo Gambardella del Severi,
  • Alessia Cioffi del Ferrari
  • Annarita Aiello del Vitruvio;
  • una menzione speciale è andata all’alunna Flavia di Nocera del Severi.

Per la realizzazione corale di video e fumetti sono stati premiati diversi altri alunni del Severi e del Ferrari.
Durante la premiazione, a tutti i vincitori è stata consegnata una targa commemorativa.

La serata

Ad iniziare piacevolmente l’evento, l’esecuzione di brani di musica classica degli alunni del “L. S. Severi” Cristiano Alfano al contrabbasso (col Concerto in La maggiore di Dragonetti) e Teresa Starace al pianoforte (col Valzer in Do diesis minore di Chopin), presenti i loro insegnanti di strumento musicale Annalisa Pepe e Carmine Sanarico.
A seguire, un simpatico sketch interpretato da due alunne del Ferrari: Antonella e Vittoria, su un incontro al di fuori del tempo tra Flora e Chiara, i due personaggi femminili del libro, su una panchina del lungomare stabiese, per riflettere sulla città, le sue bellezze, i suoi problemi.

Concorso Scrittura Lions Castellammare di Stabia

Considerazioni finali

In un momento in cui, soprattutto nell’universo giovanile, la lettura è un’attività in forte calo e molti ragazzi preferiscono effettuarla su uno schermo digitale, non c’è nulla di meglio che invogliare gli adolescenti a leggere un buon libro cartaceo.
Lo è ancora di più se il romanzo è scritto da un nostro concittadino, come il prof. Raffaele Bussi, autore di vari romanzi – di cui l’ultimo è “L’estasi di Chiara”, sulla vita della Santa di Assisi – testi che trattano significativi temi sociali e che ci ricordano la millenaria storia della nostra città.
Con questa e simili iniziative, Castellammare si conferma una città dai molti fermenti culturali che, dal sinergico incontro del mondo dell’associazionismo e della scuola, riesce ad incentivare nei giovani non solo l’amore per la lettura, un’attività che apre mente e cuore e che stimola la fantasia, ma anche a far capire l’importanza dell’amore e del rispetto per la propria terra.

Adelaide Cesarano


Juve Stabia aggiornamento incontro Lovisa Langella: summit positivo

Juve Stabia, le ultimissime sul summit interlocutorio ma positivo tra il presidente Langella e il ds Lovisa dopo le voci di un possibile addio del ds
Pubblicita

Ti potrebbe interessare