Prato (Biogen): “Il successo di 10 anni di Io non sclero è la community”

LEGGI ANCHE

(Adnkronos) – “Da oltre 20 anni Biogen è al fianco delle persone che convivono con la sclerosi multipla. Siamo convinti che il nostro impegno debba andare oltre l'ambito terapeutico per prendersi cura dei bisogni delle persone a 360 gradi. 'Io non sclero' è un esempio dell'importanza di questo nostro impegno. Dieci anni fa, quando abbiamo cominciato” quest'avventura, “siamo partiti dall'idea di creare uno spazio di condivisione e di confronto per le persone che convivono quotidianamente con la sclerosi multipla in modo che potessero raccontarsi in modo autentico e ascoltare anche i racconti e le esperienze degli altri. Il grande successo che ha avuto, direi, fin da subito ci ha dato conferma dell'importanza di questo racconto collettivo proprio come strumento di reciproco aiuto e anche come veicolo di informazione e di consapevolezza per le persone che convivono quotidianamente con la malattia”. Lo ha detto Ilaria Prato, Corporate Affairs Biogen Italia, all'Adnkronos, per il decimo anniversario del progetto sviluppato da Biogen e da Fondazione Onda, l'Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, in collaborazione con l’Associazione italiana sclerosi multipla (Aism) e con il patrocinio della Società italiana di neurologia (Sin).  “La bellezza di Io non sclero è proprio la vicinanza autentica a chi vive con la sclerosi multipla”, spiega Prato. “Sono le persone di Io non sclero – che è diventata di fatto una community – non la sclerosi multipla, ma la comunità di persone che vive con la sclerosi multipla, che partecipano ogni giorno alla community con i loro contributi, a segnare l'evoluzione di questo progetto. In questi anni – ricorda – abbiamo assistito alla continua crescita di questa community che oggi annovera quasi 80mila persone su Facebook. Abbiamo seguito con entusiasmo la condivisione di centinaia e centinaia di testimonianze ed esperienze, proprio un mosaico. Oggi Io non sclero è veramente un mosaico di voci che mostrano il volto autentico della malattia in Italia e il 2024 è un anno speciale perché Io non sclero compie 10 anni”.  Per festeggiare questo decimo compleanno, conclude Prato, “faremo una serie di iniziative, ma soprattutto abbiamo lanciato l'iniziativa che si chiama 'Il mio biglietto di auguri', dove chiediamo ai partecipanti della community di scrivere un messaggio di auguri dedicato” alla comunità online “o a se stessi oppure a una persona cara, con l'obiettivo di celebrare questa splendida famiglia virtuale”. —salutewebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Juve Stabia, le emozioni della cavalcata travolgente delle Vespe

Juve Stabia, riviviamo le emozioni della magnifica cavalcata delle Vespe: un dominio incontrastato lungo 35 giornate fino alla matematica
Pubblicita

Ti potrebbe interessare