Musk indagato in Brasile per diffusione fake news su X

LEGGI ANCHE

(Adnkronos) – Il giudice della Corte Suprema del Brasile Alexandre de Moraes ha aperto un’indagine per verificare se il proprietario di X (Twitter) e amministratore delegato di Tesla, Elon Musk, abbia commesso reati di intralcio alla giustizia e incitamento al crimine, sottolineando che i social network “non sono una terra senza legge” e devono rispettare la giurisdizione brasiliana.  Musk sarà indagato per presunta strumentalizzazione criminale intenzionale di X come parte di un’indagine su una rete di persone note come milizie digitali che avrebbero diffuso fake news diffamatorie e minacce contro i giudici della Corte Suprema. Per Moraes Musk “ha avviato una campagna di disinformazione” e X sta commettendo un abuso di potere economico per “influenzare illegalmente l’opinione pubblica”.Moraes ha guidato un giro di vite contro le fake news, i discorsi d’odio e l’incitamento, citando la disinformazione come una singolare minaccia alla sua democrazia.  Il miliardario statunitense ha dichiarato in precedenza di voler sfidare le ordinanze del tribunale e di voler revocare le restrizioni imposte ad alcuni account della piattaforma in Brasile, oltre ad aver attaccato il magistrato in diversi suoi post. “Questo giudice ha palesemente e ripetutamente tradito la Costituzione e il popolo brasiliano.

Dovrebbe dimettersi o subire l’impeachment.Si vergogni”, ha dichiarato Musk. —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Castellammare di Stabia, la rottura di una conduttura idrica crea disagi per raggiungere la penisola sorrentina

La rottura improvvisa ha creato grossi problemi anche alla circolazione veicolare. Segui gli aggiornamenti sulla situazione.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare