32.6 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

martedì, Giugno 28, 2022

Londra chiama, Italia risponde

Da leggere

Con il successo contro il Galles, l’Italia passa prima nel proprio girone a punteggio pieno.  Ora si vola dunque a Wembley, contro una tra Ucraina e Austria

Londra chiama, Italia risponde

L’Italia c’è e risponde presente anche contro il Galles. Allo stadio Olimpico gli azzurri di Roberto Mancini battono 1-0 il Galles e volano agli ottavi di finale. Da adesso dunque, con gli ottavi, vietato sbagliare. Si spera di iniziare a intraprendere un nuovo percorso, in cui concretezza e mentalità devono essere alla base. Fondamenta che però volendo già ci sono. Basti pensare a due fattori su tutti: il record di risultati utili consecutivi di mister Mancini e quello legato invece all’inviolabilità.

 

Nazionale da…record

Mister Mancini eguaglia Pozzo. Con lui la Nazione vince e diverte. Un mix alquanto difficile da mettere insieme ma ovviamente non impossibile. Lui infatti c’è riuscito. Si pensi però a che tipo di Italia aveva preso Mancini. Gli azzurri venivano dalla non qualificazione per il Mondiale 2018 in Russia; lì davvero si  toccò il fondo. Serviva cambiare e non poco. E alla fine, così è stato fatto. La scelta più importante, quella del commissario tecnico, è stata anche la migliore. Dopotutto optare per Mancini restava comunque una scommessa, visto che era reduce dal campionato in Russia con lo Zenit. Però direi che, al termine di queste prime sfide a Euoro2020, possiamo dirlo e confermalo: Mancini è senza dubbio il miglior c.t. dell’ultimo decennio azzurro.  Con lui si può sognare, lo dicono i numeri: come quello battuto ieri a discapito della Nazionale di Pozzo. Trenta risultati utili consecutivi. Sapete però quel è il bello? Che può ancora essere migliorato.

 

L’inviolabilità

Senza dimenticare ovviamente quanto fatto dalla difesa. La vera e propria arma in più della nostra Nazionale. Il blocco Bonucci-Chiellini ha senza dubbio, da quando Mancini siede come commissario tecnico, dato garanzie enormi, anche in questo inizio di Europeo. Ma il punto forza di questa squadra è che a guidare la difesa non sono solo loro. Contro la Svizzera è entrato Acerbi che ha disputato una partita impeccabile accanto a Bonucci. Ieri col Galles, Mancini ha fatto debuttare anche Bastoni che ha fatto la sua gran figura. Senza dimenticare il portiere, una certezza come Gigio Donnarumma che quando, in quelle poche volte, la difesa è andata vuoto è sempre stato sull’attenti. Una macchina perfetta, la difesa azzurra che volendo è un po’ come la proprietà commutativa: cambia l’ordine dei giocatori, ma il risultato no.

 

Ottavi: si può sognare

E ora testa agli ottavi.  La particolarità è che si saluta l’Olimpico, lo stadio di casa.  Si vola a Wembley, a Londra, sabato alle  21.00. L’avversaria sarà una tra Austria e Ucraina. Due squadre difficili da affrontare, ma alla fine perché non cambiare un po’ questa mentalità? Anche noi siamo difficili da affrontare e soprattutto da battere. Sappiamo quando aspettare e quando andare in pressing. L’Italia ha tutto per poter battere queste due nazionali, basta ovviamente scendere in campo con il rispetto dello sfidante ma con la consapevolezza che in questo momento, analizzando i risultati e il calcio visto, insieme al Belgio i nostri azzurri sono i migliori del torneo. E allora sogna Italia perché ricorda che nel calcio niente, ma veramente niente, è impossibile.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy