Home Calcio Sorrento, brutto stop sul campo del Lavello: 4 a 0 il finale

Sorrento, brutto stop sul campo del Lavello: 4 a 0 il finale

Lavello vs Sorrento

Ennesimo flop del Sorrento, impegnato nella giornata di ieri nella gara in trasferta contro il Lavello. I rossoneri non riescono a vendicare la rocambolesca sconfitta subita all’andata, ed escono con le ossa rotte dal “Lorusso” di Venosa. I lucani calano il poker, con il risultato finale mai messo in dubbio nell’arco dei novanta minuti. Al vantaggio di Burzio nel primo tempo seguono la doppietta di El Ouazni e il gol partita di Longo durante la seconda frazione. Il Sorrento gioca male e crea poco, sintomi di una squadra che sarà costretta a lottare fino alla fine per avere la certezza di mantenere la categoria.

LA CRONACA di LAVELLO-SORRENTO

1° TEMPO

La formazione titolare del Sorrento presenta alcune sorprese; esordio con la casacca rossonera per Marino, si rivedono in campo Terminiello e Cesarano. Sono proprio i costieri ad avere la prima chiara occasione da gol al 2′. Cunzi batte una punizione fuori area da posizione defilata, la palla non finisce troppo lontana dall’incrocio. Risponde subito il Lavello, Vitofrancesco pesca El Ouazni in area, ma il colpo di testa viene deviato in angolo.

Al 19′ gli uomini di Karel Zeman passano in vantaggio con una perla di Pablo Burzio, che trova la conclusione vincente dopo una gran giocata di Giunta dal centrocampo. El Ouazni avvicina i suoi al raddoppio al 23′, la splendida rovesciata finisce di poco a lato. Prova a reagire il Sorrento al 26′, Procida tenta di sorprendere Carretta dalla distanza, il tiro è alto. L’ex di turno Herrera rischia di punire i rossoneri dopo qualche minuto con una conclusione che quasi sfiora il palo alla sinistra di Scarano. Lo stesso portiere sorrentino è attento a sventare la minaccia del raddoppio allontanando il colpo di testa di Longo su calcio d’angolo al 43′.

Nel recupero il Sorrento torna a farsi pericoloso con Cunzi, Carretta respinge efficacemente con i piedi il tiro da posizione ravvicinata. I gialloverdi conducono per 1 a 0 all’intervallo.

2° TEMPO

Le squadre rientrano in campo per darsi battaglia, ma non c’è storia sul manto erboso del “Lorusso”. Al 56′ il mancino di Longo impensierisce Scarano sugli sviluppi di una punizione. Sul conseguente calcio d’angolo arriva il raddoppio dei lucani con la prima rete di El Ouazni. L’ex Juve Stabia è il più veloce a colpire sulla ribattuta di Scarano. Ancora El Ouazni si ripete al 61′, avventandosi come un rapace sul pallone che Longo aveva indirizzato sulla traversa. Partita praticamente chiusa, il Sorrento non reagisce affatto e resta in balia delle giocate gialloverdi. Al 75′ Longo chiude i giochi con un diagonale mancino che si insacca alle spalle dell’incolpevole Scarano. 4 a 0 e partita in ghiaccio.

Gli unici sussulti dei costiero portano la firma di Cassata e Liccardi. Il primo si avvicina al gol con una punizione ben battuta, ma altrettanto bravo è Carretta ad allontanare in angolo. Il “Toro” con un colpo di testa potrebbe accorciare le distanze, ma il pallone finisce sul fondo. Il fischio arbitrale chiude i giochi.

Il Lavello riscatta con questa grande partita la sconfitta rimediata sul campo del Cerignola. Nona sconfitta stagionale invece per il Sorrento, incapace di dare continuità ai propri risultati. L’11 aprile i costieri torneranno in casa per fronteggiare un’altra compagine lucana, il Fc Francavilla, nella venticinquesima giornata del Girone H.

TABELLINO

LAVELLO – SORRENTO 4-0 (19’ Burzio, 56’ e 61’ El Ouazni, 75’ Longo)

LAVELLO (4-3-3): Carretta; Vitofrancesco (78’ Migliorini), Garcia, Brunetti, Corna; Giunta (72’ Tuttisanti), Herrera, Longo (78’ Marotta); Burzio (19’st Liurni), El Ouazni, Militano (64’ Barbara). A disp: Franetovic, D’Italia, Zullo, Esposito. Allen: Karel Zeman

SORRENTO (4-3-3): Scarano; Cesarano, Terminiello, Fusco, Masullo; La Monica, Mezavilla, Basile (66’ Vitale); Procida (74’ Cassata), Marino (50’ Liccardi), Cunzi (58’ Gargiulo Alf). A disp: Orazzo, Somma, Gargiulo Als, Camara, Langella. Allen: Pino La Scala

Arbitro: Martina Molinaro di Lamezia Terme

Assistenti: Massimiliano Starini (Viterbo) – Marco Colaianni (Bari)

Ammoniti: Giunta (L) – Mezavilla, La Monica, Vitale (S)

Angoli: 13-2

Recupero: 2’ pt e 4’ st

Clicca QUI per vedere la classifica