Bari Juve Stabia Lega Pro La Bastonatura di ViViCentro Juve Stabia

La Bastonatura di ViViCentro.it. Riecco le Vespe Dottor Jekyll e Mr.Hyde

La Bastonatura di ViViCentro.it. Tornano le Vespe in versione Dottor Jekyll e Mr.Hyde. A Pescara di nuovo Juve Stabia col mal di trasferta 

La Bastonatura di ViViCentro.it. A Pescara ritornano le Vespe in versione Dottor Jekyll e Mr.Hyde

 

Il lockdown causa Coronavirus, iniziato per il calcio lo scorso 9 marzo, ci aveva lasciato in dote una Juve Stabia sbarazzina e in buone condizioni di forma che aveva appena battuto abbastanza nettamente in un “Menti” già a porte chiuse lo Spezia di mister Italiano che probabilmente lotterà fino all’ultima giornata per la promozione diretta in Serie A.

A Pescara, soprattutto nella ripresa dopo un primo tempo su livelli accettabili, è andata in campo invece una Juve Stabia solo lontana parente di quella arrembante vista in campo contro lo Spezia nell’ultima gara di campionato disputata oltre tre mesi fa.

Sia chiaro le attenuanti ci sono tutte, perché non è semplice ripartire in un campionato molto competitivo come quello di Serie B dopo oltre tre mesi di sosta forzata. Questo è un periodo in cui basta avere mezz’ora in meno degli avversari nelle gambe in quanto a preparazione per perdere la partita.

Tuttavia siccome i numeri non mentono mai, stupisce il netto divario nel rendimento di questa squadra tra le gare in casa e fuori casa. In casa lo score delle Vespe parla di 8 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte; fuori casa invece 2 vittorie (Trapani e Chievo), 4 pareggi e ben 8 sconfitte. Per un totale di 26 punti conseguiti nelle gare interne e solo 10 in quelle esterne.

Al pari del capolavoro letterario di Robert Louis Stevenson che ideò il personaggio di Henry Jekyll, persona educata e rispettabile, che bevendo una pozione si trasformava in Edward Hyde, persona sgradevole e aggressiva, allo stesso modo abbiamo potuto assistere a due Juve Stabia molto differenti nella versione casalinga e in quella esterna.

Fabio Caserta, tecnico delle Vespe, ha escluso problemi di condizione fisica nella netta sconfitta col Pescara e si è rammaricato piuttosto per la mancanza di cattiveria agonistica da parte dei suoi.

Di certo se la Juve Stabia mantiene la stessa intensità e attenzione mostrata in molte delle gare interne come per esempio con lo Spezia, può fare benissimo contro qualsiasi avversario di questo campionato. Se viceversa l’intensità, l’attenzione e la concentrazione calano, allora qualsiasi avversario di questo torneo si può dimostrare insormontabile per questa squadra.

Una cosa è certa: la salvezza della Juve Stabia passa soprattutto attraverso il “Menti” per ora chiuso ma si spera a breve riaperto almeno agli abbonati se le condizioni della curva del contagio lo permetteranno. Ma è pur vero che qualche punto pesante fuori casa bisognerà pur conquistarlo.

Si impone quindi un deciso cambio di mentalità della squadra già a partire dal match con il Livorno di venerdì prossimo. La squadra di mister Filippini ha mostrato di essere viva nel primo tempo col Cittadella in cui avrebbe meritato di andare in gol due volte. Inoltre il Livorno non ha proprio niente da perdere ed ha la sfacciataggine della squadra dal destino ormai segnato.

La “Bastonatura” di questa settimana mette in evidenza che la Juve Stabia ha tutte le carte in regola per non farsi risucchiare dalle sabbie mobili della lotta playout. A patto che ritorni in fretta la brillantezza di tre mesi fa e la spigliatezza mostrata soprattutto nelle gare in casa. Dalla gara col Livorno in poi sarà assolutamente vietato sbagliare.

 

a cura di Natale Giusti 

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.