Juve Stabia – Latina (1-0): Il podio e il contropodio giallo-blu

LEGGI ANCHE

Per la nostra rubrica il Podio e il Contropodio vi parliamo della vittoria della Juve Stabia con il Latina con le Vespe che confermano la propria imbattibilità casalinga frutto di cinque vittorie con il risultato di 1 a 0.

La Juve Stabia riscatta la sconfitta arrivata con la Casertana superando il Latina al Menti. Porta nuovamente inviolata per le Vespe, vittoriose grazie all’incornata di Bellich e poi brave a condurre in porto il risultato positivo.

PODIO di Juve Stabia – Latina (1-0)

PODIO

Medaglia d’oro:

a Kevin Piscopo, scintillante tuttofare dell’attacco della Juve Stabia. Archiviata la serata storta di Caserta, prosegue la crescita dell’ex Pordenone, che sgomita, pressa e difende, aggiungendo la giusta dose di fantasia alla sua gara. Conquista il corner che porta alla rete di Bellich e aumenta la qualità della sua prestazione nella ripresa, quando corre per due. Avrebbe meritato il gol a suggello della sua partita. Se acquisisce costanza, può diventare un top della Juve Stabia.

Medaglia d’argento:

a Marco Bellich, centrale con licenza di pungere. Terzo gol in campionato per il difensore della Juve Stabia, stavolta libero di godersi appieno la prodezza personale, associata al risultato vittorioso. Il 6 svetta sul calcio d’angolo di Mignanelli per mettere in discesa la gara delle Vespe e dopo, con un grandissimo Bachini al suo fianco, chiude ogni spazio al Latina. Con lui c’è la soluzione ad ogni problema.

Medaglia di bronzo:

a Daniele Mignanelli, instancabile treno del binario sinistro. Piede caldo per il 19, che subito fa tremare la traversa della porta laziale dalla distanza; sempre col mancino, l’ex Avellino telecomanda la palla sulla testa di Bellich per poi dedicarsi, dopo il vantaggio, soprattutto al sacrificio ed alla copertura. Emblematica la rincorsa e la chiusura in tackle, con annessa rimessa dal fondo conquistata, dopo la quale Mignanelli aizza il pubblico nella fase di maggior sofferenza e un attimo prima di lasciare il posto ad Andreoni.

CONTROPODIO

Non solo quantità ma anche tanta qualità nel successo della Juve Stabia, dove tutti gli effettivi brillando per ardore ed atteggiamento. Pochissimi gli spazi concessi al Latina, con palla sempre controllata grazie a Buglio e Leone, in serata sì. Unica pecca, ancora il poco cinismo sotto porta, che non consente alla squadra di Pagliuca di chiudere la gara in largo anticipo. Aspetti sui quali il tecnico, scontata la squalifica, potrà tornare a lavorare anche dalla panchina già a Taranto.


Juve Stabia TV


Futuro Remoto Juve Stabia: esperienza verso freschezza, il rinnovo di Andreoni

Terzo appuntamento con la rubrica sulle Vespe di Castellammare di Stabia targata ViViCentro.it dal titolo eloquente “Futuro Remoto Juve Stabia”
Pubblicita

Ti potrebbe interessare