Juve Stabia Antonio Dell'Oglio
Foto: wikipedia

Juve Stabia, un tuo grande ex oggi torna al Menti dopo 20 anni

Juve Stabia, un tuo grande ex oggi torna al Menti dopo 20 anni. Si tratta di Antonio Dell’Oglio che ha vestito la maglia delle Vespe dal 1994 al 1996

Juve Stabia, un tuo grande ex oggi torna al Menti dopo 20 anni

 

Un  grande ex della Juve Stabia sarà oggi sugli spalti del “Romeo Menti” dopo ben 20 anni. Si tratta di Antonio Dell’Oglio, legatissimo da sempre alla piazza e ai tifosi di Castellammare che ha sempre definito come stupendi, che ha vestito la maglia delle Vespe per due stagioni in Serie C1 dal 1994 al 1996.

Dell’Oglio, infaticabile stantuffo del centrocampo della Juve Stabia, è nato a Milano il 19 giugno 1963. Cresciuto nell’Inter, ha maturato le sue prime esperienze in Serie C2 con il Pavia e in C1 con il Trento. Poi la prima grande svolta della sua carriera con il passaggio all’Ascoli in Serie A e cinque stagioni indimenticabili dal 1983 al 1989 in cui ebbe anche l’onere e l’onore di dover marcare Diego Armando Maradona nelle sfide con il Napoli.

Poi il passaggio alla Fiorentina di Dunga e Roberto Baggio dove trascorre altre quattro stagioni totalizzando 81 presenze e 3 reti con il ricordo della finale di Coppa Uefa persa contro l’odiata Juventus.

E così nell’estate del 1994, dopo un passaggio al Monza in Serie B nel 1993, Dell’Oglio arriva alla Juve Stabia acquistato dall’indimenticato presidente Roberto Fiore. Era la Juve Stabia che si leccava le ferite subito dopo l’amara finale dei playoff persa al San Paolo contro la Salernitana per 3-0 con una squadra falcidiata dalle squalifiche dopo la semifinale con la Reggina.

Dell’Oglio ha sempre definito come indimenticabili i due anni passati alla Juve Stabia. Grande motorino del centrocampo gialloblù con piedi anche discreti, ha scritto pagine importanti della storia delle Vespe. Si ricorda soprattutto un gol di Dell’Oglio in un famoso Juve Stabia-Lecce, terza giornata di andata del campionato di Serie C1 1995-1996.

Di fronte il Lecce allenato da Giampiero Ventura con le due bocche di fuoco in attacco costituite dai bomber Palmieri e Francioso. Quell’anno i salentini avrebbero stravinto il campionato ma al “Menti” fu disco rosso. In vantaggio le Vespe con una magistrale punizione battuta da Cefis, poi il Lecce ribaltò la gara con due reti di Mazzeo e De Patre. Nel finale di gara prima il pareggio di Cefis, poi un eurogol di Dell’Oglio a fissare il risultato finale sul 3-2 per la Juve Stabia. Slalom in area di rigore a seminare due avversari e palla in fondo al sacco: una vera e propria perla di Antonio Dell’Oglio.

L’ex centrocampista gialloblù che oggi sarà di nuovo al “Romeo Menti” ha voluto lasciare un bel messaggio sui social ai tifosi della Juve Stabia. “Domani dopo circa 20 anni ritorno in questo bellissimo stadio. Che bei ricordi! Vengo a vedere la Juve Stabia!!”. 

 

a cura di Natale Giusti

Foto tratta da wikipedia.it

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.