Interrotta festa abusiva in villa a Giugliano in Campania
Interrotta festa abusiva in villa a Giugliano in Campania

Interrotta festa abusiva in villa a Giugliano in Campania: erano in 200

Stanotte gli agenti di Polizia del Commissariato di Giugliano-Villaricca, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Sorbe Rosse a Giugliano in Campania per una segnalazione di schiamazzi e musica ad alto volume provenienti da una villa: Interrotta festa abusiva.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno udito forti rumori, musica e diverse voci provenienti dall’interno dello stabile e, una volta entrati, hanno trovato una sala allestita con palloncini, tavoli da buffet, una consolle musicale e hanno sorpreso diverse centinaia di giovani assembrati e intenti a ballare che stavano partecipando ad una festa i quali, alla loro vista, si sono dati alla fuga.

Gli operatori hanno bloccato il locatario della struttura, un napoletano di 36 anni, e lo hanno denunciato per apertura abusiva di luoghi di pubblico intrattenimento e lo hanno sanzionato per inottemperanza alle misure anti Covid-19 per aver consentito lo svolgimento della festa.

Infine, parte della struttura adibita a discoteca, l’impianto audio e la consolle per la musica sono stati sequestrati.

Interrotta festa abusiva in villa a Giugliano in Campania: erano in 200 / Lorenza Sabatino / Redazione Campania

Alcuni altri articoli di Cronaca dalla Campania presenti nei nostri archivi:

Minacciava e maltrattava la ex compagna. 39enne arrestato a Piedigrotta

I poliziotti, giunti sul posto, hanno trovato un uomo che colpiva con calci e pugni la porta d’ingresso di un’abitazione e stava minacciando l’ex convivente che si era barricata all’interno.