Ingente quantitativo di cocaina sequestrata e arrestato messinese

Arrestato dalla Polizia di Stato di Messina per spaccio di sostanze stupefacenti. Sequestrato un ingente quantitativo di cocaina

Ingente quantitativo di cocaina sequestrata e arrestato messinese

Lo scorso 4 maggio, in occasione del compimento delle attività connesse all’esecuzione delle misure cautelari relative all’operazione di Polizia “Market Place”, gli investigatori della Squadra Mobile hanno tratto in arresto, nella flagranza di reato, un 55enne messinese per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

La perquisizione effettuata presso l’abitazione dell’uomo, infatti, ha consentito di rinvenire, occultati nella camera da letto, dei barattoli con all’interno diversi involucri in cellophane, contenenti un ingente quantitativo di cocaina dal peso complessivo di 440 grammi, nonché 9 grammi di canapa indiana. È stato, inoltre, rinvenuto e sottoposto a sequestro un bilancino di precisione e altro materiale utile al confezionamento.

L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato condotto presso la casa circondariale di Messina Gazzi.

Ci siamo occupati dell’operazione “Market Place” della Polizia di Stato di Messina (4 Maggio 2021 Vasta operazione antidroga: 52 misure cautelari e sequestri patrimoniali)

La Polizia di Stato di Messina, con l’impiego di circa 350 operatori, aveva condotto una vasta operazione anticrimine che ha portato all’esecuzione di 52 misure cautelari emesse a carico di altrettante persone ed al sequestro di beni mobili, immobili ed altre utilità economiche.

Condividendo l’imponente quadro indiziario raccolto dagli investigatori della Squadra Mobile, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina – Direzione Distrettuale Antimafia, ha richiesto ed ottenuto, la misura cautelare del massimo rigore per 26 indagati, quella degli arresti domiciliari per 13 soggetti e quella dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per altri 13 individui.

All’attività di quell’operazione avevano anche collaborato personale dei Commissariati di Pubblica Sicurezza Distaccati e Sezionali della Provincia di Messina, della D.I.G.O.S., dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e di ogni altra articolazione della locale Questura nonché della Polizia Penitenziaria operante nelle Case Circondariali ove si trovavano già ristretti alcuni soggetti destinatari delle misure cautelari emesse.

Adduso Sebastiano

(tutte le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Commenta

ULTIME NOTIZIE

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV